Le aziende con Accordi che vanno oltre il 30 aprile come si deve comportare?

Le aziende con Accordi che vanno oltre il 30 aprile come si deve comportare?

Se un’azienda ha firmato Accordi che vanno oltre il 30 aprile come ci si deve comportare?

Le misure di TIS, “semplificata” e “in deroga”, al momento sono fruibili sino al 30 aprile, salvo successive modifiche che verranno apportate dalle Parti Sociali in ordine alla vigenza delle misure, considerata anche la capienza delle risorse disponibili.

Per maggiori informazioni leggi anche:

Covid-19: il sostegno al reddito da lavoro dipendente e la sospensione dei licenziamenti [E.Massi]

Il sostegno al reddito da lavoro dipendente e la sospensione dei licenziamenti: il punto sulle nuove disposizioni per datori di lavoro e dipendenti

Covid-19 e lavoro: Normativa di settore, decreti e misure per gestire l’emergenza

Sezione provvedimenti riguardanti l’emergenza sanitaria da Covid-19

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1301 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ho licenziato un lavoratore per giustificato motivo oggettivo, devo pagare il cosidetto contributo Aspi ?

Sì, il contributo Aspi , per l’anno 2015, è pari a 490,10 euro per ogni anno di lavoro effettuato fino ad un massimo di 3 anni (l’importo massimo del contributo è

Ho problemi se passo da una collaborazione con partita IVA, ad una nella forma co.co.co.?

  La soluzione ottimale sarebbe l’assunzione con un rapporto di lavoro a tempo indeterminato (entro il 31 dicembre vige l’esonero contributivo biennale). Le alternative possono creare criticità, soprattutto nei rapporti

Con il decreto dignità, cosa succede se un contratto a termine ancora in essere, stipulato prima del 14/7/18, prevede una durata superiore ai 24 mesi?

In premessa, l’azienda deve verificare la durata massima dei contratti a termine previsti dal Ccnl di riferimento (primo periodo, del comma 2, dell’articolo 19, del decreto legislativo 81/2015). Nel caso

1 Commento

  1. Simonetta Fava
    Marzo 24, 15:00 Reply

    Buongiorno dott. Camera,
    la normativa parla di utilizzo anche frazionato degli strumenti.
    Poniamo il caso che io richieda le prestazioni del FIS con causale COVID dal 02/03 al 30/04: sono 9 settimane. Tuttavia non fruisco di tutte le giornate e pertanto alla fine di aprile ho utilizzato solo 36 giorni (ovvero 6 settimane). Posso fare una ulteriore richiesta all’INPS(proroga) per fruire delle 3 settimane che mi rimangono?
    Grazie

Lascia un commento