Il limite massimo di contratti a tempo determinato che posso stipulare è sempre il 20% dei tempi indeterminati presenti in azienda?

image_pdfimage_print

espertoSì, sempreché l’azienda non applichi un contratto collettivo che disciplini il limite massimo dei contratti a termine. In questo caso, si applica detto limite e non quello previsto dalla legge 78/2014. Inoltre, alcuni contratti prevedono detto limite dovuto alla sommatoria dei contratti a tempo determinato diretti e dei contratti in somministrazione. Detto ciò, verifichi il contratto di riferimento dell’azienda.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 450 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Esiste un limite al numero di lavoratori somministrati in azienda?

  L’articolo 31, del TU sui contratti di lavoro (DLvo 81/2015) – che disciplina (artt. dal 30 al 40) la somministrazione in materia di lavoro – prevede 2 modalità di

Nella domanda per la Naspi, i mesi di disoccupazione sono considerati come contributi figurativi?

  Sì, sono riconosciuti i contributi figurativi. In particolare, la circolare INPS n. 94/2015 stabilisce che per i periodi di fruizione della NASPI sono riconosciuti d’ufficio i contributi figurativi calcolati

Per un lavoratore da assumere, posso decidere io il periodo di prova da fargli fare?

La durata del periodo di prova è stabilita dal contratto collettivo, applicato dall’azienda, ed è rapportata alle mansioni svolte dal lavoratore. In tale periodo entrambe le parti sono libere di

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento