Scadenza IVA marzo 2020 – Prorogati i termini dei versamenti fiscali

Nel prossimo decreto anticoronavirus sarà inserita la proproga dei versamenti fiscali fissati per il 16 Marzo

Scadenza IVA marzo 2020 – Prorogati i termini dei versamenti fiscali

Scadenza IVA marzo 2020. Il Ministero dell’Economia e delle finanze attraverso un nuovo comunicato ha stabilito la proroga dei versamenti fiscali previsti per il 16 Marzo. I nuovi termini relativi ai versamenti previsti al 16 marzo saranno differiti con una norma nel decreto legge di prossima adozione da parte del Consiglio dei Ministri, relativo alle misure per il contenimento degli effetti dell’epidemia di Covid-19.

La misura, sollecitata da giorni dai commercialisti, riguarda in particolare il versamento del saldo Iva relativo al 2019 e delle ritenute fiscali e previdenziali relative al mese di febbraio 2020.

Scadenza IVA marzo 2020 – Chi è coinvolto

Il 16 marzo sarebbe scaduto il termine per il saldo dell’Iva, emerso dalla dichiarazione annuale del periodo di imposta del 2019.

La scadenza riguarda i titolari di partita IVA ed è obbligatoria solo nel caso in cui l’importo dovuto superi i 10,33 euro, ovvero 10,00 euro a causa degli arrotondamenti effettuati nella dichiarazione dei redditi.

Il prossimo decreto anticoronavirus

Il prossimo decreto del Governo dovrebbe essere pubblicato sulla Gazzetta ufficiale tra il 14 e il 15 marzo 2020. Il decreto anticoronavirus introdurrà anche ulteriori sospensioni dei termini e misure fiscali a sostegno di imprese e liberi professionisti colpiti dagli effetti dell’emergenza sanitaria.

Il pacchetto fiscale in particolare dovrebbe prevedere 4 tipologie di intervento:

  • la sospensione dei versamenti relativi all’Iva. Blocco ritenute e contributi per contribuenti fino a 400mila di fatturato per prestazioni di servizi e 700mila per cessioni di beni;
  • rinvio termini per le attività di riscossione da parte dell’Agenzia delle Entrate;
  • sospensione dei termini previsti da cartelle, per saldo e stralcio e per rottamazione-ter;
  • sospensione dell’invio di nuove cartelle e di tutti gli atti esecutivi.

  Scarica il comunicato del MEF

 

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1301 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CONFSAL UNSA SU GIUSTIZIA

“La giustizia è alla canna del gas, i tribunali che scoppiano, il personale sta scomparendo e ci sono scoperture paurose, i palazzi di giustizia fatiscenti. E’ una vera emergenza nazionale,

Ue: record di NEET in Italia

Secondo l’Unione Europea il numero dei cosiddetti NEET (il giovane che non lavora né lo cerca e che non studia) sono in aumento nella fascia d’età compresa tra i 15

GROUPON: VIA IN 1000

Groupon prevede di tagliare 1.100 posti di lavoro nell’ambito del piano di ristrutturazione delle attività internazionali. Il taglio comporterà costi per 35 milioni di dollari. Si tratta di una decisione

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento