Coronavirus e Fisco – L’Agenzia delle Entrate ferma la riscossione

Nella bozza del decreto anticoronavirus è stato inserito anche lo stop alla riscossione fiscale

Coronavirus e Fisco – L’Agenzia delle Entrate ferma la riscossione

Coronavirus e fisco – Aiuti per le PMI

Coronavirus e Fisco. Buone notizie per gli italiani a fronte dell’emergenza da COVD-19.

L’Agenzia delle Entrate dichiara attraverso un comunicato lo stop ad accertamenti fiscali e verifiche. Nella bozza del prossimo decreto anti coronavirus infatti si parla di sospensione temporanea dei versamenti IVA a partire da Lunedì 16 Marzo 2020. Si prevede anche la sospensione delle ritenute Irpef e dei contributi Inps.

L’intento è quello di garantire liquidità alle imprese maggiormente colpite, specialmente le PMI. La soglia limite per beneficiare dello stop infatti dovrebbe essere di 400 mila € nel campo dei servizi e 700 mila € nel campo della cessione dei beni.

La bozza del decreto potrebbe essere presentata domani al Consiglio dei ministri.

Stop alla riscossione

Con l’intento quindi di aiutare i contribuenti, l’Agenzia delle Entrate dichiara lo stop alla riscossione fiscale, anche per evitare le file di fornte agli sportelli di “Equitalia”. Ecco quindi le agevolazioni di cui sarà possibile beneficiare:

  • stop all’invio di cartelle e pignoramenti (oltre alla sospensione degli attivi esecutivi);
  • rinvio delle scadenze per chi ha aderito alle sanatorie, rottamazione ter e saldo stralcio;
  • possibilità di dedurre dalle tasse le donazioni per il coronavirus;
  • misure sugli affitti commerciali e il potenziamento del credito d’imposta per le fiere.

Quarantena equiparata alla malattia

L’altra novità presente nella bozza del decreto, è la possibilità per i lavoratori di equiparare i periodi di quarantena alla malattia certificata dal medico curante. Il decreto anti-Coronavirus pone però a carico dello Stato, anziché a Inps e datori di lavoro, i costi per i lavoratori privati in malattia.

Nel decreto rientrano anche misure sanitarie e di ordine pubblico. A questo proposito, Invitalia avrà il ruolo di organizzare una filiera produzioni di carattere sanitario. Ecco le misure inserite nella bozza del decreto:

  • Gli incentivi indirizzati alla produzione di mascherine;
  • 4 milioni di euro destinati all’istituto superiore di sanità;
  • Bando per l’assunzione immediata di 120 ufficiali medici e 200 infermieri con il grado di maresciallo nei ranghi dell’Esercito.
  • I prefetti potranno requisire alberghi o altre strutture sanitarie private lì dove necessario .

 Disposizioni sul lavoro

Ecco tutte le disposizioni sul lavoro inserite nella bozza del decreto:

  • raddoppio della Cassa integrazione in deroga portata a 5 miliardi. (Vale per tutto il territorio nazionale e per tutti i settori, compresa l’agricolatura);
  • integrazione salariale per le aziende da 5 a 50 dipendenti;
  • Sussidio di disoccupazione allargato per gli stagionali non coperti dalla CIG in deroga;
  • Congedo parentale sale fino a 15 giorni aggiuntivi;
  • Voucher di 600 euro attraverso la formula del libretto famiglia.

Autonomi e liberi professionisti

Per quanto riguarda il mondo delle partite IVA (autonomi con o senza dipendenti) sarà sospesa la rata di maggio dei contributi previdenziali. Si prevede anche l’attivazione delle casse previdenziali di appartenenza per artigiani e altre categorie.

Misure per il sostegno alla liquidità

In questo caso si prevedono:

  • il potenziamento del fondo centrale garanzia;
  • confidi per le imprese e sospensione delle rate mutuo per i cassaintegrati;
  • l’attivazione del Fir, il fondo del parziale indennizzo dei risparmiatori;
  •  la moratoria dei finanziamenti (mutui, leasing, aperture di credito, finanziamenti a breve in scadenza).

  Scarica la direttiva dell’Agenzia delle Entrate

Fonte: La Repubblica

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1301 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CIDA: NO A TETTO DETASSAZIONE

“Il governo sembra intenzionato a ripristinare per il 2016 la detassazione del premio di produttività e ciò è positivo”: Giorgio Ambrogioni, presidente della Cida, confederazione dirigenti d’azienda, manifesta, però, la

SKY: OPPORTUNITÀ DI STAGE

Sky, leader dell’intrattenimento, attualmente offre opportunità di Stage in diversi settori, tra cui Process & Quality e 3D Channel. Per conoscere tutte le opportunità e per presentare la propria candidatura è possibile

[ Abruzzo – Offerte di lavoro ] Entra nella generazione vincente

Addetti agli impianti sciistici Per importante azienda cliente operante nel settore turistico cerchiamo ADDETTI AGLI IMPIANTI DI RISALITA. Si richiede: – Disponibilità a lavorare ad alta quota e a basse temperature;

1 Commento

  1. Massi75
    Marzo 16, 12:18 Reply

    La mia disoccupazione era 411 giorni finirà a marzo ci sarà un prolungamento col nuovo decreto avrò degli aiuti

Lascia un commento