Covid-19 e lavoro: Normativa di settore, decreti e misure per gestire l’emergenza

Sezione provvedimenti riguardanti l'emergenza sanitaria da Covid-19

Covid-19 e lavoro: Normativa di settore, decreti e misure per gestire l’emergenza

*** Articolo in continuo aggiornamento ***

Covid-19 e lavoro: Assolavoro (Associazione Nazionale di Categoria delle Agenzie per il Lavoro) ha pubblicato sul proprio sito una sezione dedicata alle misure di settore e alla normativa nazionale e regionale riguardanti l’emergenza Coronavirus. Di seguito riportiamo accordi, circolari e decreti di riferimento pubblicati in un’ottica precauzionale e di responsabilità nei confronti di chiunque.

Normativa di riferimento

Normativa di settore
Comunicazioni Assolavoro

FAQ Assolavoro

Normativa Nazionale

 INAIL

 INPS

  • Messaggio n. 1118 del 12 marzo 2020“Modalità di presentazione delle domande di cassa integrazione ordinaria e di assegno ordinario ai sensi degli artt. 13 e 14 del decreto legge n. 9/2020. Nuove causali “Covid-19 d. l. n. 9/2020” e “Covid-19 interruzione CIGS – d. l. n. 9/2020”.”
  • Circolare n. 38 del 12 marzo 2020, “Decreto-legge 2 marzo 2020, n. 9, relativo alle misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19; norme speciali in materia di trattamento ordinario di integrazione salariale, assegno ordinario, cassa integrazione in deroga e indennità lavoratori autonomi.”
  • Comunicato Stampa INPS del 14 marzo 2020, “Proroga della scadenza dei pagamenti verso le pubbliche amministrazioni”.
  • Messaggio n.1281 del 20 marzo 2020, “Decreto cura. Emergenza COVID. Prime informazioni su congedi parentali, permessi legge n. 104/92, bonus baby-sitting.
  • Messaggio n.1286 del 20 marzo 2020, “Decreto cura. Emergenza COVID. Prime informazioni su proroga del termine di presentazione delle domande di NASPI, di DIS-COLL e di disoccupazione agricola.”
  • Messaggio n.1287 del 20 marzo 2020, “Decreto cura. Emergenza COVID. Prime informazioni su Cassa integrazione ordinaria, Assegno ordinario e Cassa integrazione in deroga”.
  • Messaggio n.1288 del 20 marzo 2020, “Decreto cura. Emergenza COVID. Prime informazioni sulle indennità previste per particolari categorie di lavoratori autonomi, parasubordinati e subordinati”.
  • Messaggio n.1321 del 23 marzo 2020“Modalità di presentazione delle domande di CIGO e di assegno ordinario dei Fondi di solidarietà ai sensi degli articoli 19, 20 e 21 del decreto-legge n. 18/2020. Nuova causale “COVID-19 nazionale”.
  • Circolare n. 44 del 24 marzo 2020, “Bonus per servizi di assistenza e sorveglianza dei minori di cui agli articoli 23 e 25 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, pubblicato nella G.U. del 17 marzo 2020, n. 70. Istruzioni contabili.”
  • Messaggio n.1374 del 25 marzo 2020,“Decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18. Indicazioni operative in ordine alla gestione delle domande di rateazione dei debiti contributivi in fase amministrativa e della verifica della regolarità contributiva.”
  • Circolare n.47 del 28 marzo 2020,”Decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, relativo alle misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. Norme speciali in materia di trattamento ordinario di integrazione salariale, assegno ordinario, cassa integrazione in deroga.”
  • Circolare n.48 del 29 marzo 2020,”Accertamento della coerenza dei dati identificativi del titolare delle prestazioni pensionistiche e di altra natura con quelli dell’intestatario/cointestatario dello strumento di riscossione attraverso nuove procedure telematiche. Eliminazione dei modelli.”
  • Messaggio n.1416 del 30 marzo 2020,“Congedo per emergenza COVID-19 in favore dei lavoratori dipendenti del settore privato, dei lavoratori iscritti alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, e dei lavoratori autonomi. Estensione permessi retribuiti di cui all’articolo 33, commi 3 e 6, della legge n. 104/1992, per i lavoratori dipendenti del settore privato. Rilascio procedure.”
  • Circolare n.49 del 30 marzo 2020,“Indennità COVID-19 e proroga dei termini di presentazione delle domande di disoccupazione di cui al decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18. Istruzioni contabili e fiscali. Variazioni al piano dei conti.”
  • Messaggio n.1447 del 1°aprile 2020,”Bonus Asilo nido 2020. Rimborso dell’onere sostenuto per le mensilità riferite ai periodi di sospensione dei servizi educativi per l’infanzia di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020. Cumulabilità con il bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting di cui agli articoli 23 e 25 del D.L. n. 18/2020.”
  • Messaggio n.1465 del 2 aprile 2020,“Bonus per i servizi di assistenza e sorveglianza dei minori di cui agli articoli 23 e 25 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 19. Procedura per la presentazione delle domande.” 
  • Messaggio n.1478 del 2 aprile 2020,“Integrazione circolare n. 47/2020. Trattamenti di integrazione salariale in deroga, di cui all’articolo 17 del D.L. n. 9/2020, in favore dei datori di lavoro iscritti al FIS con meno di 15 dipendenti.”

INL

Agenzia delle Entrate

  • Circolare n.6/E del 23 marzo 2020“Sospensione dei termini e accertamento con adesione – Articoli 67 e 83 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 (cd. decreto “Cura Italia”) – Primi chiarimenti.”
  • Risoluzione n.17/E del 31 marzo 2020,”Istituzione dei codici tributo per il recupero in compensazione da parte dei sostituti d’imposta, tramite modelli F24 e F24 “enti pubblici” (F24 EP), del premio erogato ai lavoratori dipendenti ai sensi dell’articolo 63 del decretolegge 17 marzo 2020, n. 18.

Normativa Regionale 

Regione Abruzzo
  • Ordinanza n. 1 del 26 febbraio 2020, “Ulteriori misure per la prevenzione, e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.” 
Regione Basilicata
  • Ordinanza n. 2 del 27 febbraio 2020“Ulteriori misure per la prevenzione, e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica. “
  • Ordinanza n. 3 dell’8 marzo 2020, “Misure urgenti per il contrasto e il contenimento sul territorio regionale del diffondersi dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’articolo 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833″. 
Regione Calabria
  • Ordinanza n. 1 del 27 febbraio 2020, “Ulteriori misure per la prevenzione, e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.
  • Ordinanza n. 2 del 5 marzo 2020, “Individuazione delegati del soggetto attuatore”.
  • Ordinanza n. 3 dell’8 marzo 2020, “Urgenti misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica”.

Regione Campania

 

  • Ordinanza n.1 del 24 febbraio 2020, “Misure organizzative volte al contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica derivante da COVID-19.” 
  • Ordinanza n.2 del 26 febbraio 2020, “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.”
  • Ordinanza n.3 del 26 febbraio 2020, “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.”
  • Ordinanza n.4 del 26 febbraio 2020, “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.”​
  • Ordinanza n.13 del 12 marzo 2020, “Ulteriori disposizioni del Presidente della Regione Campania per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 . Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 e dell’art. 50 del TUEL.”
  • Ordinanza n. 15 del 13 marzo 2020“Ulteriori disposizioni del Presidente della Regione Campania per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 . Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 e dell’art. 50 del TUEL.”
  • Ordinanza n. 16 del 13 marzo 2020, “Ulteriori disposizioni del Presidente della Regione Campania per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 . Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 e dell’art. 50 del TUEL.”

Regione Emilia-Romagna

 

Regione Friulia-Venezia Giulia

 

  • Ordinanza del 23 febbraio 2020Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia.”

Regione Lazio

  • Ordinanza del 26 febbraio 2020Misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.
  • Ordinanza del 6 marzo 2020, “Misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica indirizzate agli operatori, agli utenti, alle Aziende, agli Enti pubblici e alle strutture private accreditate del Servizio Sanitario Regionale.
  • Ordinanza dell’8 marzo 2020, “Misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica indirizzate alle persone provenienti dalle zone indicate dal DPCM 8 marzo 2020 e rientranti nella Regione Lazio e ulteriori misure di prevenzione.”
  • Ordinanza del 9 marzo 2020, epidemiologica da COVID-19.”Modifiche e integrazioni all’ordinanza Z00004 dell’8 marzo 2020, recante: “Misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica indirizzate alle persone provenienti dalle zone indicate dal DPCM 8 marzo 2020 e rientranti nella Regione Lazio e ulteriori misure di prevenzione.”
  • Ordinanza del 13 marzo 2020,Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.”
  • Ordinanza del 17 marzo 2020“Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.”
  • Ordinanza del 18 marzo 2020, “Modifiche e integrazioni all’Ordinanza del Presidente della Regione Lazio 17 marzo 2020, n. Z00010, recante “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’articolo 32, comma 3 della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica”. 
Regione Liguria
Regione Lombardia
Regione Marche
  • Ordinanza n. 2 del 27 febbraio 2020, “Misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.”
  • Ordinanza n. 3 del 3 marzo 2020, “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.”
  • Ordinanza dell’ 8 marzo 2020, “Misure per il contrasto e il contenimento sul territorio regionale del diffondersi del virus COVID-19 ai sensi dell’art. 32 della Legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica”.
​​Regione Molise
  • Ordinanza n.1 del 24 febbraio 2020Ulteriori misure di prevenzione e sorveglianza contro la diffusione della malattia infettiva COVID-2019 nel territorio della Regione Molise.”
  • Ordinanza n.2 del 26 febbraio 2020, “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 (coronavirus). Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.”

Regione Piemonte

  • Ordinanza del 23 febbraio 2020, “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Regione Piemonte.”
  • Ordinanza del 1 marzo 2020, “Ordinanza di sospensione delle attività didattiche e educative nei giorni 2 e 3 marzo 2020”.
  • Ordinanza n. 33 del 20 marzo 2020“Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da virus COVID-19. Disposizioni per il contrasto dell’assembramento di persone.”

Regione Puglia

  • Ordinanza del 26 febbraio 2020, “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.”

Regione Sardegna

  • Ordinanza del 23 febbraio 2020, “Ordinanza contingibile e urgente per l’attuazione di ulteriori misure contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19 tese a potenziare le misure operative volte all’identificazione e gestione di eventuali casi sospetti di passeggeri in arrivo nei porti e aeroporti del territorio regionale sardo.”
  • Ordinanza dell’8 marzo 2020, “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 nel territorio Regionale della Sardegna.Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.”

Regione Sicilia

Regione Toscana
  • Ordinanza n.1 del 21 febbraio 2020, “Misure organizzative ed attuative dell’ordinanza del Ministero della Salute del 21 febbraio 2020 contro la diffusione infettiva COVID -19.
  • Ordinanza n.2 del 22 febbraio 2020, “Integrazioni dell’Ordinanza n. 1 del 21 febbraio 2020 Misure organizzative ed attuative dell’ordinanza del Ministero della Salute del 21 febbraio 2020 contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19.” 
  • Ordinanza n.3 del 23 febbraio 2020, “Ulteriori integrazioni allemisure organizzative ed attuative all’ordinanza del Ministero della Salute del 21 febbraio 2020 contro la diffusione della malattia infettiva COVID -19.”
  • Ordinanza n. 9 dell’8 marzo 2020, “Misure straordinarie per il contrasto ed il contenimento sul territorio regionale della diffusione del virus COVID-19. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica.”
Regione Umbria
  • Ordinanza n. 1 del 26 febbraio 2020, “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica“.
  • Ordinanza n. 3 del 4 marzo 2020, “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID2019 nel territorio della Regione Umbria”.

Regione Veneto

  • Ordinanza del 23 febbraio 2020, “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Regione Veneto.”
  • Accordo Quadro per la Cassa integrazione in deroga e per la concessione dell’Indennità di lavoro autonomo
  • Accordo Quadro per la Cassa integrazione in deroga e per la concessione dell’Indennità di lavoro autonomo 20.03.2020

Organismi Internazionali

Potrebbe interessarti anche:

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1301 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

JOBS ACT : l’utilizzo di somministrazione di manodopera da parte delle aziende è totalmente liberalizzato

L’impianto del D.L. 34/14, sostanzialmente confermato in sede di conversione dalla L. 78/2014, ha abolito la regola generale per la quale i contratti di somministrazione di manodopera a tempo determinato

Arriva il lavoro super-agile targato Sacconi

Comincerà in settimana l’esame, in Commissione Lavoro al Senato, del disegno di legge del governo sul Jobs Act per le attività autonome e sul cosiddetto smart work. Il progetto, che

Cosa sono e cosa fanno le Agenzie per il lavoro

Le Agenzie per il Lavoro (APL) sono nate per facilitare l’incontro fra domanda e offerta di lavoro. Svolgono un’attività relativamente nuova nel nostro Paese e ci sono ancora alcuni miti

1 Commento

  1. silvia
    Marzo 06, 16:49 Reply

    Buonasera, il DL 9/2020 prevede l’introduzione di CIG in deroga per le Aziende del Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, che hanno sospeso l’attività lavorativa a causa di questa emergenza epidemiologica. Per l’effettiva fruizione di questo ammortizzatore però dobbiamo attendere un regolamento attuativo della Regione?
    Grazie per la collaborazione

Lascia un commento