fbpx

Rassegna stampa del 20 Febbraio 2020

Rassegna stampa del 20 Febbraio 2020

Di seguito le migliori news scelte per voi dai quotidiani in edicola oggi. Un servizio a cura della redazione di Job Opinion Leader  in collaborazione con Assolavoro.

Ecco gli articoli in evidenza nella Rassegna stampa di oggi:

  • LAVORO
  • I dirigenti Pa: per noi pensione a 70 anni
  • Cisl rinnova la segreteria nazionale Fumarola in pole – Cisl, Daniela Fumarola in pole per entrare in segreteria nazionale
  • Sindacati prudenti: «Ora un incontro Vogliamo sapere gli investimenti»
  • Londra bloccherà gli immigrati Ue poco qualificati – Immigrati, Londra bloccherà i lavoratori poco qualificati
  • POLITICHE DEL LAVORO
  • Cuneo fiscale, mancano 1,8 miliardi Gualtieri: riforma dell’Irpef a tappe – L’Authority sui conti contro il cuneo Gualtieri: la nuova Irpef anche a tappe
  • Intervista a Luigi Marattin – «Per la riforma fiscale anche i soldi degli 80 euro»
  • «Cuneo fiscale, subito due miliardi in più Tassazione iniqua»
  • Cuneo fiscale, col bonus cresce il prelievo
  • Statali, più soldi per il contratto Il Tesoro apre all’ipotesi 100 euro – Contratto statali, il Tesoro apre a più risorse
  • Intervista a Licia Mattioli – Un’altra Confindustria contro l’era del reddito di cittadinanza
  • L’ultima sfida di Renzi a Conte: «Ora governo istituzionale» – «Governo istituzionale»: la sfida di Renzi a Conte
  • Renzi: via reddito di cittadinanza. Giustizia, Iv vota con la destra – Renzi sfida Conte “Via il Reddito e premier eletto”
  • «Elezione del premier» Contromossa di Renzi E attacca: via il Reddito
  • Giuseppi non si fida: non mi lascio friggere – Conte vuole prendere tempo «Matteo ora sembra Salvini»
  • Battaglia campale sul sussidio
  • L’inquisitore riluttante
  • Applicare i criteri di scelta a tutta l’azienda
  • Doppio premio al lavoratore con il welfare in natura
  • Offerta e domanda di lavoro non si incrociano
  • «Infrastrutture, modello Genova E via reddito 5S»
  • Sussidi molti, lavoro pochissimo reddito di cittadinanza un anno dopo
  • Scotto, il boss della mafia col reddito di cittadinanza – Il boss mafioso col reddito di cittadinanza
  • Il boss con il reddito di cittadinanza
  • Così il deputato Pd aiutava gli amici dell’ex brigatista Etro
  • WELFARE E PREVIDENZA
  • Le Guide – “Welfare e 48 miliardi per progetti di crescita a imprese e famiglie”
  • Con le sanzioni ridotte incassati 7,5 mln € di contributi – In regola con i contributi
  • Senza bambini il nostro futuro corre verso un vicolo cieco
  • ECONOMIA
  • Milleproroghe: ecco tutte le misure del decreto omnibus – Dalle concessioni ai medici fiducia al Milleproroghe diventato omnibus
  • Rc auto e medici: le novità – Tutte le novità del Milleproroghe
  • Conte lancia il «piano nazionale di emergenza»: obiettivo crescita
  • Ue, al via la difficile partita del bilancio comune 2021-27
  • Il premier Conte: insoddisfatti della proposta negoziale
  • Ultimatum ai Benetton altrimenti è revoca – La resa dei conti – Autostrade. Palazzo Chigi pronto alla revoca delle concessioni
  • Massiah scrive ai dipendenti Ubi: «Sì all’Ops Intesa non è scontato» –
    Ubi prende tempo sull’offerta Intesa Massiah: «Il sì non è scontato»
  • Intervista a Carlo Cimbri – Cimbri: «Una scelta di mercato Vedrete, il sistema si rafforzerà»
  • POLITICA
  • Renzi va all’attacco, Conte fa muro – Renzi Ora il leader di Iv sposta la sfida: governo istituzionale per le riforme
  • Conte Premier e Pd respingono l’assalto: ha il 3%, non può dettarci l’agenda
  • Giustizia, alta tensione sulla prescrizione
  • «Maggioranza? Scelga chi vota» Il no di Salvini alle intese con Iv
  • Addio Germanicum se Matteo la spunta – Renzi salva ancora il governo E lancia il «sindaco d’Italia»
  • Governo, Renzi apre alla destra, – Offensiva di Renzi, governo in bilico
  • Il rottamatore dice addio alla sinistra – Da Fonzie alla D’Urso al presidenzialismo L’ex rottamatore e il salto verso destra
  • COMMENTI ED EDITORIALI
  • Logorare e frenare Una scelta che fa male al Paese
  • Lo ius culturae soltanto se c’è una reale integrazione – Lo ius culturae richiede una vera integrazione
  • Ecco tutte le alternative (ma sono impraticabili) Lo stallo attorno all’esecutivo
  • La gran competizione tra gli antipopulisti
  • Sbiadisce il British dream
  • Un segnale a Salvini sulle riforme per aprire la crisi – Il segnale a Salvini per aprire la crisi
  • La partita dell’equilibrio Ue va giocata sul salario minimo
  • Ma l’ultima parola spetterà ai singoli Stati
  • Sui mercati uno choc peggiore della Sars – Crollo del mercato cinese e bolle speculative Ecco perché lo choc sarà peggiore della Sars

Leggi la rassegna stampa

Sull' autore

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.