Disoccupazione di lunga durata – Analisi comparata internazionale ANPAL

Una ricerca ANPAL sulla disoccupazione di lunga durata al fine di trovare nuove misure di integrazione sociale

Disoccupazione di lunga durata – Analisi comparata internazionale ANPAL

Ricerca Anpal: “Analisi di contesto e comparative”

L’ANPAL, Agenzia Nazionale Politiche Attive del lavoroha pubblicato il 25 novembre 2019 il volume “Disoccupazione di lunga durata: sviluppo di policy”.

La pubblicazione è stata curata dalla Struttura di Ricerca Anpal “Analisi di contesto e comparative”. Tale documento nasce con l’intento di fornire un quadro delle politiche e delle misure sperimentate per il contrasto alla disoccupazione di lunga durata. Per l’esecuzione dell’analisi, l’ANPAL si è attenuta alle indicazioni contenute nella Raccomandazione del Consiglio del 15 febbraio 2016 (2016/C 67/01) sull’inserimento dei disoccupati di lungo periodo. Gli Stati membri analizzati sono quattro: Finlandia, Francia, Paesi Bassi e Spagna.

Primo rilevamento dell’analisi

Da un primo rilevamento si evince che nel biennio 2013-2014 la disoccupazione di lunga durata in Europa ha raggiunto livelli storici. Infatti sono ben i 12 milioni le persone disoccupate in questo biennio. Negli anni seguenti c’è un lieve aumento degli occupati, ma la disoccupazione resta comunque al di sopra dei livelli pre-crisi. Nel 2018 risultano disoccupate da più di 12 mesi oltre 7 milioni di persone (43% di tutti i disoccupati europei).

La situazione italiana

Anche l’Italia ha approvato una propria strategia di contrasto alla disoccupazione di lunga durata. La strategia italiana, condivisa e approvata in Conferenza Stato-Regioni, sottolinea l’importanza di un approccio preventivo alla disoccupazione di lunga durata. Le persone sono al centro del dibattito e diventano fattore determinante per la buona riuscita delle azioni di politica attiva cercando di favorire l’integrazione nel mercato del lavoro e di incentivare la lotta all’esclusione sociale.

Rimedi e soluzioni

Sono emerse quindi interessanti riflessioni e indicazioni utili dall’analisi in oggetto, al fine di identificare i disoccupati di lunga durata. Per ovviare a tele problematica, è necessario un rafforzamento dei servizi pubblici per l’impiego mediante il potenziamento del numero di operatori. In più è necessario definire un sistema di profilazione che consenta di individuare in tempi ristretti le persone ad alto rischio attraverso l’introduzione di servizi mirati e integrati.

La formazione al centro dell’attenzione

I percorsi formativi sono un plus per favorire l’integrazione dei disoccupati a lungo termine nel mondo del lavoro e per acquisire le competenze più richieste dal mercato. La collaborazione con i datori di lavoro è un altro fattore da non sottovalutare per evitare l’allontanamento del personale dai luoghi di lavoro.

Per avere maggiori informazioni, scarica il volume completo della Ricerca ANPAL in formato PDF.

  Scarica la ricerca ANPAL

Fonte: Dottrina lavoro

Sull' autore

Roberto Caiazzo
Roberto Caiazzo 55 posts

Mi occupo di social media marketing e scrittura per il web. Amo scrivere e comunicare a 360 gradi. "Il modo in cui comunichiamo con gli altri e con noi stessi determina la qualità della nostra vita".

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Garanzia Giovani – siglato protocollo di collaborazione con il Coni

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed il CONI hanno sottoscritto un protocollo di collaborazione  per dare attuazione alla Garanzia Giovani. Definire un quadro di collaborazione con l’azione del Governo,

Il sistema di Total Reward: incentivare e ricompensare le risorse umane

Il sistema di TR (Total Reward) rappresenta la totalità dei sistemi di retribuzione che l’impresa adotta con lo scopo di attrarre e motivare le persone nell’ottica di orientare i comportamenti

IndC onlus : resoconto del primo anno di attività e progetti futuri [Evento 2014]

Si svolgerà il 19 Dicembre prossimo, nella splendida cornice della penisola sorrentina, l’evento 2014 di “una mano sul cuore” organizzato dall’associazione In nome di Concetta Onlus  per  raccogliere fondi a favore

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento