Sacripanti Napoli. Gli azzurri perdono ancora ma con “Pino” inizia la svolta

Il nuovo coach Sacripanti chiamato a prendere in mano le redini della squadra

Sacripanti Napoli. Gli azzurri perdono ancora ma con “Pino” inizia la svolta

Sacripanti Napoli. L’esonero di Gianluca Lulli non è bastato alla squadra di Generazione Vincente Napoli basket a trovare gli stimoli giusti per trovare la prima vittoria in campionato. Il Novipiù Casale Monferrato vince di larga misura al PalaBarbuto (94-74) contro il Napoli che trova la terza sconfitta consecutiva in campionato. Una straordinaria prestazione di Terrence Roderick (ben 35 i punti realizzati dal cestista di Filadelfia), è una delle poche note liete di una serata storta. Il coach Cavaliere ha sostituito Lulli in attesa della presentazione ufficiale di Sacripanti, chiamato a prendere in mano le redini di una squadra alla ricerca del riscatto. Ecco le parole di Cavaliere al termine della partita contro il Novipiù:

“C’è rammarico per questa sconfitta perché la squadra ha provato fino alla fine a metterla sui binari giusti. Abbiamo sofferto la loro vena realizzativa, soprattutto dalla lunga distanza e non abbiamo trovato le giuste contromisure. Dobbiamo continuare a lavorare prendendoci quanto di buono offerto dai ragazzi questa sera”.

L’esonero di Lulli dopo la sconfitta con il Rieti

Il coach Lulli è stato esonerato subito dopo la sconfitta esterna con il Rieti. La sua posizione era già in bilico da diverse settimane ma il suo allontanamento da Napoli è stata comunque una scelta dolorosa come ha dichiarato il Presidente Grassi ai microfoni di Radio Kiss Kiss:

“Purtroppo in certe situazioni è l’allenatore a pagare, ma siamo ben consapevoli che la squadra vista in campo a Rieti di sicuro non ha onorato al meglio l’impegno. Lulli è stato il primo a credere nel nostro progetto, e mi dispiace sinceramente non poter continuare con lui questa nuova avventura.”

Le parole di Grassi e Amoroso sul nuovo coach Sacripanti

In attesa della presentazione ufficiale del nuovo coach Sacripanti, il presidente del Napoli Federico Grassi e l’amministratore delegato Alfredo Amoroso hanno rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa (al termine della gara contro il Casale) cercando di rassicurare i presenti sul delicato momento che sta vivendo la squadra. Grassi è fiducioso per il futuro del Napoli ed è convinto che di poter dare una svolta al progetto. Ecco le sue parole:

“Domani ci sarà la firma ufficiale del coach Sacripanti, vogliamo dare un segnale importante al progetto. Vogliamo valorizzare i giovani, la prima squadra e garantire un futuro sempre più importante per  Napoli. Il nuovo coach Sacripanti è un segnale importante per la città, gli è piaciuto il progetto. Ora si tratta solo di mettersi al lavoro per far sì che la squadra inizi a vincere. “

Alfredo Amoroso, consapevole del delicato momento della squadra, riesce a intravedere una luce di speranza per il futuro. Ecco le sue parole:

“Non cambia nulla dal punto di vista progettuale. Restiamo positivi. La categoria non è semplice, sono fiducioso e convinto che le cose possano cambiare in meglio. Sappiamo che c’è da lavorare molto ma in questa momento delicato dobbiamo restare uniti. Questo vale per la squadra, i tifosi e la società. La squadra ha dei margini di miglioramento enormi. Ci sono partite in cui riusciamo a fare grandi cose anche se i risultati non arrivano. Dobbiamo ritrovare l’equilibrio e cercare di dare una svolta a partire dalla prossima settimana. Faccio un grande in bocca al lupo al nuovo mister Sacripanti per questa nuova avventura. Cercheremo di fare tutti del nostro meglio.”

Sacripanti Napoli: un nome, una garanzia

Grassi e Amoroso hanno riposto grandi speranze nel nome del nuovo coach Stefano Sacripanti detto Pino. Il coach lombardo ha 49 anni e negli ultimi 20 anni è stato definito uno dei migliori tecnici italiani. Sacripanti ha guidato Cantù, Pesaro, Caserta, Avellino e Virtus Bologna, oltre all’Italia Under 20. Dopo una lunga trattativa, Sacripanti ha accettato di scendere di categoria in Serie A2 con il compito di risollevare le sorti della squadra. Il suo ingaggio è un segnale importante della società che vuole dare una scossa importante alla squadra. Il campionato del Napoli potrebbe iniziare già domenica prossima al PalaMangano contro il Scafati. In bocca al lupo agli azzurri.

 

 

Sull' autore

Roberto Caiazzo
Roberto Caiazzo 26 posts

Mi occupo di social media marketing e scrittura per il web. Amo scrivere e comunicare a 360 gradi. "Il modo in cui comunichiamo con gli altri e con noi stessi determina la qualità della nostra vita".

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

TURISMO CHANCE DI LAVORO

Decolla la piattaforma Zestrip, un’opportunità di lavoro per professionisti freelance che vogliano mettere a disposizione le proprie competenze per rivolgersi ai turisti direttamente, senza intermediari e promuovendo le proprie attività

Lavoro 4.0: prospettive e scenari

Reti iperconnesse, mondo dei social media, mobilità accelerata e cybersecurity, questo è il futuro del Lavoro 4.0. Una vera e propria rivoluzione tecnologica che ha sconvolto il mondo del lavoro

USA, CRESCE OCCUPAZIONE

Il mercato del lavoro Usa a novembre crea più posti di lavoro del previsto, andando a rafforzare l’ipotesi di un aumento dei tassi da parte della Fed. E le revisioni

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento