Nel caso non coincidessero la data di scadenza di un contratto con quella sul certificato storico in possesso del Centro per l’impiego, quale delle due date ha validità?

Nel caso non coincidessero la data di scadenza di un contratto con quella sul certificato storico in possesso del Centro per l’impiego, quale delle due date ha validità?

Un soggetto viene assunto con un tempo determinato di un mese. Gli fanno poi una proroga con scadenza fine ottobre. Il lavoratore si reca al centro per l’impiego per farsi rilasciare un certificato storico della sua situazione lavorativa e risulta essere assunto sino alla fine dell’anno 2019. Quale scadenza ha validità (31/10/2019 o 31/12/2019)?

Ha validità il contratto di lavoro sottoscritto tra le parti. Probabilmente il consulente o la stessa azienda che ha fatto la comunicazione al centro per l’impiego hanno sbagliato data. In questo caso, Le consiglio di inviare una modifica, al fine di fornire la data corretta di scadenza del contratto a termine.

 

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 528 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Posso trasformare un contratto di collaborazione a progetto in contratto autonomo a partita IVA?

E’ possibile  trasformare un contratto di collaborazione a progetto in contratto autonomo a partita IVA. Tenga presente che alla forma deve seguire la sostanza. In pratica, il rapporto di lavoro

E’ possibile assumere una persona in sostituzione di una lavoratrice che dovrà andare in maternità, prima dell’inizio della maternità stessa?

Sì, è possibile iniziare un rapporto a tempo determinato in sostituzione di una lavoratrice madre anticipatamente rispetto al congedo di maternità. L’art. 4 del TU sulla maternità, infatti, prevede la

Con il decreto dignità, cosa succede se un contratto a termine ancora in essere, stipulato prima del 14/7/18, prevede una durata superiore ai 24 mesi?

In premessa, l’azienda deve verificare la durata massima dei contratti a termine previsti dal Ccnl di riferimento (primo periodo, del comma 2, dell’articolo 19, del decreto legislativo 81/2015). Nel caso

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento