Bando ISI 2014 [inail] : dal 3 marzo aperta la procedura per l’inserimento dei progetti

image_pdfimage_print

inailA partire dal 3 marzo 2015 e fino alle ore 18:00 del 7 maggio 2015 è disponibile la procedura informatica per l’inserimento dei progetti finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Tramite la procedura le imprese in possesso di un codice ditta registrato negli archivi Inail e le imprese registrate sul portale istituzionale potranno:

 

– effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;
– verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;
– salvare la domanda inserita.

Riportiamo  dal sito ufficiale dell’ Inail quanto segue:

L’Inail finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Fondi a disposizione
Con il Bando Isi 2014, l’Inail mette a disposizione 267.427.404 euro per finanziamenti a fondo perduto. I finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato dopo la verifica tecnico-amministrativa e la realizzazione del progetto. I finanziamenti Isi sono cumulabili con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea).

Prima fase: inserimento online del progetto
Dal 3 marzo 2015 e fino alle ore 18.00 del 7 maggio 2015, nella sezioneServizi online, le imprese registrate al sito Inail hanno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda, che consentirà di:
• effettuare simulazioni relative al progetto da presentare, verificando il raggiungimento del punteggio “soglia” di ammissibilità
• salvare la domanda inserita.

Seconda fase: inserimento del codice identificativo

Dal 12 maggio 2015 le imprese che hanno raggiunto la soglia minima di ammissibilità e salvato la domanda possono accedere nuovamente alla procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo che le individua in maniera univoca.

Terza fase: invio del codice identificativo (click-day)
Le imprese possono inviare attraverso lo sportello informatico la domanda di ammissione al contributo, utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda, ottenuto mediante la procedura di download. La data e gli orari di apertura e chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 3 giugno 2015.

Vai a

Estratto del bando >>
Avvisi pubblici regionali >>
Registrazione >>
Servizi online >>
Contact center integrato Inail-Inps >>
Canale Sicurezza sul lavoro >>
Pagina Facebook “Incentivi Inail alle imprese” >>

fonte: Inail.it

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Pubblicata la legge contro la corruzione nel settore privato

Il Consiglio dei Ministri ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 75 del 30 marzo 2017, il Decreto Legislativo n. 38 del 17 marzo 2017, con disposizioni riguardanti la lotta contro

Riforma del mercato del lavoro : modificato il contratto a tutele crescenti [testo integrale]

Il Governo ha modificato il primo decreto attuativo della legge delega di riforma del mercato del lavoro riguardante il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti. Tra le modifiche: sparisce l’istituzione del

Min.Lavoro: Garanzia Giovani – firmato protocollo di collaborazione con Assolavoro e Rete Lavoro

Il Ministero del Lavoro ha sottoscritto, in data 15 luglio 2014, un protocollo di collaborazione con Assolavoro e Rete Lavoro, Associazioni nazionali delle agenzie per il lavoro. L’accordo punta a definire

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento