Un premio di risultato che per l’anno 2019 non ha diritto alla detassazione prevede comunque il welfare sul premio erogato?

Un premio di risultato che per l’anno 2019 non ha diritto alla detassazione prevede comunque il welfare sul premio erogato?

Abbiamo un premio di risultato che per l’anno 2019 non ha diritto alla detassazione, in quanto gli obiettivi non sono incrementali rispetto allo scorso anno. Possiamo comunque prevedere il welfare sul premio erogato?

No, qualora gli indicatori previsti nell’accordo aziendale non siano incrementali rispetto al periodo congruo definito dall’accordo, non sarà possibile detassare il premio né, tantomeno, convertirlo in welfare.

Per maggiori informazioni leggi anche:

La detassazione del premio di produttività [E.Massi]

È obbligatorio depositare al Ministero del Lavoro il premio di risultato per usufruire della detassazione?

Possiamo applicare al PdR le disposizioni che evidenziano la completa detassazione e decontribuzione del premio stesso?

Il prossimo mese devo erogare il PdR. Spetta ai lavoratori l’applicazione della detassazione?

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 510 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Qual è la documentazione da inviare al Centro per l’impiego per il riconoscimento, in caso di infortunio, di un dipendente disabile?

Al fine di far computare il lavoratore nella quota di riserva prevista dall’art. 3 della Legge 68/1999, il Centro per l’Impiego ha la necessità di acquisire la seguente documentazione: Dichiarazione

Qual è la sanzione prevista nel caso in cui l’azienda non effettui la sorveglianza sanitaria per lavoro notturno?

L’azienda ha l’obbligo, in caso di lavoratori notturni, di effettuare la sorveglianza sanitaria sullo stato di salute, che prevede visite di controllo preventive e periodiche (almeno ogni 2 anni –

Qual è la sanzione nel caso in cui prenda più tirocinanti rispetto a quello che prevede la legge regionale dell'Emilia Romagna?

Il divieto di attivare ulteriori tirocini nei successivi 12 mesi. Inoltre, qualora abbiano ricevuto incentivi dalla Regione , la loro restituzione. Inoltre, stante l’utilizzo spropositato dello stage, il Ministero del

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento