INPS: Bonus asilo nido – variazione delle mensilità richieste nella domanda

L’INPS ha emanato il messaggio n. 3007 del 5 agosto 2019, con il quale comunica che sul “Portale del cittadino” sono disponibili nuove funzionalità che consentono agli utenti la variazione delle mensilità di Bonus asilo nido richieste nella relativa domanda.

Le nuove funzionalità sono attive per le domande presentate a partire dall’anno 2019 e consentono la variazione delle mensilità originariamente indicate fino al termine di scadenza previsto per la presentazione della documentazione di spesa (per le domande 2019, quindi, entro il 1° aprile 2020).

Sostituzione mensilità richieste

Permette di sostituire un mese indicato in domanda con un altro mese non ancora prenotato per lo stesso minore.

Il servizio è accessibile sul portale seguendo il percorso “Variazioni Domanda\Invia Richiesta” > “Motivo Richiesta di Variazione” > “Sostituzione Mensilità Richieste”

Rinuncia mensilità richieste

Consente la rinuncia a uno o più mesi originariamente richiesti in domanda.

Tale funzione è accessibile sul portale seguendo il percorso “Variazioni Domanda\Invia Richiesta” >”Motivo Richiesta di Variazione” > “Rinuncia Mensilità Richieste”

Le variazioni, consentite per le sole mensilità rispetto alle quali non è stato ancora disposto il pagamento, sono immediate e non soggette ad approvazione da parte della Struttura territoriale.

È possibile effettuare una sola variazione per ogni mensilità prenotata in domanda.

Resta comunque ferma la preesistente possibilità di utilizzare la funzione “Annullamento domanda” che permette di annullare una domanda protocollata in qualunque stato essa si trovi (“Protocollata”, “Da istruire”, ”Accolta”, “Respinta”), consentendo al cittadino  di liberare le mensilità  prenotate e non ancora pagate in relazione alle quali, entro il 31 dicembre dell’anno della domanda di riferimento, sarà eventualmente  possibile presentare una nuova istanza, anch’essa soggetta alle verifiche di budget (cfr. il messaggio n. 4819/2017).

Tutte le richieste di variazione effettuate sono consultabili sul “Portale del cittadino” seguendo il percorso “Variazioni Domanda\Consultazione Richieste”.

Fonte: INPS

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 326 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ministero dello Sviluppo Economico: voucher per la digitalizzazione delle PMI – proroga termine

Il Ministero dello Sviluppo Economico comunica che, con decreto direttoriale 14 dicembre 2018, è stato prorogato il termine per l’ultimazione delle spese progettuali connesse agli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali

INL: Tirocinio – verifiche sulla genuinità della formazione

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha emanato la circolare n. 8 del 18 aprile 2018, con la quale fornisce, ai propri ispettori, alcune indicazioni operative che, alla luce dell’adozione delle nuove linee guida

INPS: Pensione Quota 100 – incumulabilità con i redditi da lavoro

L’INPS ha emanato la circolare n. 117 del 9 agosto 2019, con la quale fornisce chiarimenti sull’incumulabilità della pensione Quota 100 con i redditi da lavoro e sulla valutazione dei periodi di lavoro svolto all’estero ai

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento