fbpx

INPS: nuova procedura per le istanze relative ai riscatti ai fini TFS e TFR

L’INPS ha emanato il messaggio n. 2939 del 31 luglio 2019, con il quale comunica che, a decorrere dal 29 luglio 2019, nell’ambito dei servizi on line offerti dall’Istituto, è disponibile l’applicativo che consente all’utente e all’Ente datore di lavoro l’inoltro di istanze telematiche relative ai riscatti ai fini del TFS e del TFR.

In particolare, per il cittadino sono disponibili le seguenti funzionalità:

  • domanda di riscatto ai fini TFS/TFR (solo per i dipendenti di enti locali e sanità);
  • richiesta di anticipata estinzione delle rate residue di riscatto ai fini TFS/TFR;
  • richiesta di esonero dal pagamento delle rate residue di riscatto ai fini TFS/TFR;
  • rinuncia al riscatto ai fini TFS/TFR;
  • simulazione del calcolo dell’onere di riscatto.

Le funzionalità a disposizione del datore di lavoro sono le seguenti:

  • domanda di riscatto ai fini TFS/TFR (solo per le amministrazioni statali);
  • richiesta di anticipata estinzione delle rate residue di riscatto ai fini TFS/TFR;
  • richiesta di esonero dal pagamento delle rate residue di riscatto ai fini TFS/TFR;
  • nuova domanda di riscatto ai fini TFS/TFR a rettifica della precedente già inoltrata (solo per le amministrazioni statali).

I nuovi servizi on line sono disponibili nel sito istituzionale dell’Istituto

Dopo l’accesso al portale INPS, selezionando la voce di menu “Prestazioni e Servizi”, si potrà attivare la Scheda prestazione “Riscatti TFS e TFR” inserendo nel campo “Testo Libero” la parola “Riscatti TFS e TFR” e selezionando il tasto “Filtra”.

Le istanze già inoltrate sono accessibili alla voce di Menu “Consultazione domande inoltrate”; il manuale è consultabile nella apposita sezione “Manuali”.

L’accesso ai nuovi servizi è consentito all’utenza mediante l’uso del proprio PIN dispositivo, della Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o del Sistema Pubblico Identità Digitale (SPID).

Gli utenti, inoltre, potranno usufruire della intermediazione dei Patronati.

Fonte: INPS

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 365 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

INPS: accesso ai benefici dell’APE sociale e della pensione anticipata per i lavoratori c.d. precoci

APE sociale: benefici L’INPS ha emanato il messaggio n. 1609 del 12 aprile 2018, con il quale informa che è stato prorogato dal 13 aprile al 20 aprile il termine

INL: compatibilità tra Apprendistato e Distacco

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha emanato la nota n. 290 del 12 gennaio 2018, con la quale, fornisce un parere in merito alla compatibilità della formazione in un contratto

CIGD, CIGO e ASO. Nuova disciplina decadenziale pagamenti diretti

Con il precedente Messaggio numero 2901 del 21-07-2020  è stato illustrato dall’INPS il nuovo regime decadenziale previsto per l’invio delle istanze di CIGO, ASO, CIGD e CISOA. Con il nuovo Messaggio numero

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.