INPS: Riparte il Bonus Sud per le assunzioni a tempo indeterminato

L’INPS, con circolare n. 102 del 16 luglio 2019, ha emanato le disposizioni applicative per la fruizione del Bonus Sud 2019 che, dopo le modifiche introdotte con il D.L. n. 34/2019, convertito, con modificazioni, nella legge n. 58, è pienamente in vigore dallo scorso primo gennaio. La nota dell’Inps ricalca, sostanzialmente, quella dello scorso anno.

Ripartono quindi le domande per usufruire del Bonus Sud per le assunzioni o le trasformazioni a tempo indeterminato nelle regioni del Sud per coloro i 35 anni o per coloro che li superano ma da almeno sei mesi non hanno un lavoro.

La misura è in sostanza una decontribuzione totale – entro il limite massimo annuo di 8.060 euro (da fruire mensilmente in quote di 671,66 euro) – con l’unica eccezione della riscossione Inail e di altri piccoli contributi di solidarietà. Il bonus è cumulabile con le misure che percepiscono i datori per l’assunzione di coloro che percepiscono il Reddito di cittadinanza e con quello generale che riguarda i giovani sotto i 30 anni.

Possono accedervi i datori di lavoro che hanno assunto personale con sede di lavoro nelle regioni meridionali, purché si siano legati al nuovo entrato con un contratto a tempo indeterminato o con apprendistato professionalizzate.

Vengono inclusi nel Bonus Sud anche le trasformazioni di contratti a termine in contratti stabili. Il requisito anagrafico è che siano inseriti giovani under 35, disoccupati e senza rapporti con il datore che li assume in modo agevolato nel semestre precedente; ammessi anche lavoratori più anziani, purché non abbiano registrato un impiego regolarmente stipendiato da almeno sei mesi.

Con quest’ultima circolare fa luce anche sulle modalità delle domande: Avviata la procedura telematica, possono dunque partire le domande che verranno smaltite – fa sapere L’Inps – in base alla data di avvio del contratto di lavoro (per quelle del passato) e in base alla data di presentazione della domanda (per le prossime).

Fonte: INPS

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 326 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Voucher: istruzioni per la tracciabilità

Con la circolare n. 1/2016 l’Ispettorato nazionale del lavoro fornisce le prime linee guida sulle modalità da seguire per adempiere ai nuovi obblighi di comunicazione delle prestazioni di lavoro accessorio

Ministero dello Sviluppo Economico: voucher per la digitalizzazione delle PMI – proroga termine

Il Ministero dello Sviluppo Economico comunica che, con decreto direttoriale 14 dicembre 2018, è stato prorogato il termine per l’ultimazione delle spese progettuali connesse agli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali

Le cinque deleghe contenute nel DDL

Tra le misure presentate il 12 marzo scorso dal Consiglio dei Ministri, gli interventi più significativi arriveranno dal disegno di legge che, attraverso una serie di deleghe all’esecutivo da adottare

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento