fbpx

Richiesta di minori carichi di lavoro e demansionamento [Cassazione]

La Suprema Corte di Cassazione si è espressa sulla richiesta di un lavoratore finalizzata ad avere meno carichi di lavoro

Richiesta di minori carichi di lavoro e demansionamento [Cassazione]

Con ordinanza n. 18817 del 12 luglio 2019, la Cassazione ha affermato che, a fronte di una richiesta del lavoratore finalizzata ad avere meno carichi di lavoro ed a seguito di una redistribuzione dei compiti già svolti dall’interessato (operazione effettuata al rientro da una assenza per malattia), non si può parlare di demansionamento come decisione unilaterale del datore di lavoro, in quanto, in precedenza, sussisteva una specifica richiesta del dipendente.

Nel caso preso in esame un lavoratore era ricorso al giudice del lavoro affinchè condannasse l’azienda al risarcimento del danno per un presunto demansionamento subito conseguentemente, secondo la sua opinione, dell’ingiustificata sottrazione di alcuni compiti.

Il Tribunale ha accolto il ricorso del lavoratore, mentre la Corte d’appello ha dato ragione al datore di lavoro rilevando l’inesistenza del demansionamento giacché, prima dell’incidente che ha coinvolto il dipendente, lo stesso aveva chiesto altro personale a sua disposizione o in alternativa di essere sollevato da alcuni incarichi.

La Suprema Corte, adita dal lavoratore, ha condiviso il giudizio dei giudici d’appello ribadendo che non si è in presenza di un demansionamento se la riduzione dell’attività lavorativa era stata in precedenza richiesta dal lavoratore.

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 365 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Decreto Rilancio: rafforzati gli incentivi Resto al Sud e Smart&Start Italia

Invitalia, l’Agenzia nazionale per lo sviluppo del Ministero dell’Economia, ha pubblicato un comunicato stampa con il quale informa che in seguito alla Legge n. 77/2020, di conversione del Decreto Rilancio,

Istat: si prospetta un miglioramento nell’economia

Scossa positiva dell’economia del nostro Paese. È quanto auspica l’Istat nella sua nota mensile, a pochi giorni dalla diffusione dei dati sul Pil, sostanzialmente fermo nel secondo trimestre. Nella nota mensile l’Istituto di

Disparità di genere – Settori e professioni definite per il 2020

Disparità di genere. Il 25 Novembre 2019, il Ministero del Lavoro, in collaborazione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha pubblicato un nuovo Decreto Interministeriale per il 2020. Tale

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.