Selezioni ATAC – Convocazione dei candidati ammessi al test psicoattitudinale tecnico

Verifica dei documenti dichiarati in fase d'iscrizione ai test

Selezioni ATAC – Convocazione dei candidati ammessi al test psicoattitudinale tecnico

Selezioni ATAC. Il 9 e il 10 Luglio 2019 presso la residenza Le Salle a Roma, si sono svolti i test psico attitudinali\tecnici per la selezione di operai specializzati nel settore dei trasporti.

I candidati ammessi al test dovranno presentarsi presso la sede dell’Aiaff (azienda del gruppo Generazione vincentea Roma in Via abbruzzi n°3 nelle date indicate nella graduatoria. In questa fase avverrà la verifica dei documenti dichiarati durante la domanda di iscrizione.

I candidati ammessi come operai infrastrutture (elettrotecnico, elettronico e armatore ferroviario), dovranno presentarsi domani 18 Luglio a partire dalle 9:45. I candidati ammessi invece come operai rotabili e operai superficie dovranno presentarsi il 24 e il 25 Luglio 2019 così come specificato all’interno della graduatoria.

Selezioni ATAC – Elenco dei documenti da presentare

I candidati ammessi alla fase di pre-colloquio delle selezioni ATAC, dovranno essere in possesso dei seguenti documenti.

  • Documento di riconoscimento in corso di validità (originale e copia).
  • Copia della dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/00 caricata in Piattaforma in fase di iscrizione.
  • Estratto contributivo INPS, in alternativa il CUD (oscurato dei dati retributivi/reddituali/contributivi/dati relativi al coniuge ed al familiare al carico).
  • Patente B in originale e in copia.
  • Curriculum vitae del sottoscritto.

Documentazione per la valutazione di eventuali titoli preferenziali e per l’assegnazione dei punteggi:

  • Titolo di studio in originale o copia “dichiarata” conforme all’originale.
  • Diploma di Scuola Secondaria (I.T.I.S. o IPSIA).
  • Patente di guida D/E in corso di validità o copia.
  • Certificato di residenza.
  • Certificazione prove tecniche non distruttive, in originale e in copia
  • Patentino FGAS.
  • Patentino saldatura.
  • Estratto contributivo INPS o in alternativa il CUD.
  • Eventuale documentazione attestante l’appartenenza alle categorie protette.

Selezioni ATAC – Colloquio tecnico pratico

Dopo la verifica della documentazione verrà pubblicato sul portale lavoro di Generazione Vincente S.P.A, l’elenco dei candidati ammessi al colloquio tecnico pratico basato sulle competenze di ciascun operaio. I colloqui per operai infrastrutture si svolgeranno dal 22 Luglio al 25 Luglio 2019. 

  • 22-23-24 luglio colloqui per la specializzazione Armatore ferroviario infrastrutture.
  • 22-23-24-25 luglio colloqui per la Specializzazione Elettrotecnico infrastrutture.
  • 23-24-25 luglio colloqui per la specializzazione Elettronico infrastrutture.

Prossimamente saranno pubblicate le date dei colloqui tecnici\pratici previsti anche per operai rotabili e superficie.

Come arrivare alla sede dell’Aiaff

La sede dell’Aiaff si trova a Roma in Via Abbruzzi n°3. Partendo da Roma Termini è possibile prendere l’autobus 910 direzione Mancini e scendere dopo 3 fermate a Piemonte/Boncompagni. Da qui, Via Abbruzzi dista ad un minuto di cammino. I tempi di percorrenza totali partendo da Roma Termini sono di circa dieci minuti.

 

Sull' autore

Roberto Caiazzo
Roberto Caiazzo 18 posts

Mi occupo di social media marketing e scrittura per il web. Amo scrivere e comunicare a 360 gradi. "Il modo in cui comunichiamo con gli altri e con noi stessi determina la qualità della nostra vita".

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

TURISMO: ACCORDO PER LAVORO STAGIONALE

Sindacati e imprese del settore del turismo siglano un avviso comune a sostegno del lavoro stagionale e sollecitano la revisione della Naspi a tutela dei 300mila addetti del settore e

BOOM AGENZIE DEL LAVORO

Buone performance delle agenzie per il lavoro.  338 mila rapporti attivati ogni mese, una rilevante parte dei quali riguarda contratti a tempo indeterminato, oltre 22mila fino ad agosto. E’ quanto

DEDURRE SALARI COLF

900 milioni per rendere totalmente deducibile il costo del lavoro domestico, facendo così emergere dai 250 ai 350 mila lavoratori in nero e consentendo alle famiglie, che in casa si

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento