Buongiorno, la responsabilità solidale del committente sull’appaltatore, così come indicata dall’articolo 29, è prevista solo quando si tratta di appalto effettuato all’interno della ditta del committente?

Buongiorno, la responsabilità solidale del committente sull’appaltatore, così come indicata dall’articolo 29, è prevista solo quando si tratta di appalto effettuato all’interno della ditta del committente?
image_pdfimage_print

La problematica relativa alla responsabilità solidale è ascrivibile anche ad un appalto non endo-aziendale. Detta affermazione è avallata:

  • dalla normativa (articolo 29, comma 2, del DLvo 276/2003), laddove non è precisato che l’appalto di opere o di servizi sia esclusivamente quello endo-aziendale;
  • dalla prassi amministrativa (circolare 5/2011), che evidenzia il quadro giuridico degli appalti laddove vi sia una non corretta gestione dei processi di esternalizzazioni del ciclo produttivo. Esternalizzazioni che si possono realizzare anche presso l’azienda appaltatrice;
  • dalla Corte Costituzionale che, nella recente sentenza n. 254/2017, ha evidenziato come al fine di evitare il rischio che i meccanismi di decentramento e di dissociazione fra titolarità del contratto di lavoro e utilizzazione della prestazione, vadano a danno dei lavoratori utilizzati nell’esecuzione del contratto commerciale, sia applicabile la responsabilità solidale, prevista dall’art. 29, co 2, D.L.vo 276/2003, anche ai rapporti di subfornitura.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 496 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

La procedura collettiva di riduzione di personale si applica al settore delle costruzioni edili ?

La risposta è negativa nel senso che la procedura non trova applicazione nel caso di fine lavoro o fine cantiere o anche nell’esaurimento di una singola fase di lavoro che

Sono nel periodo di maternità facoltativa (ho partorito 6 mesi fa), per dimettermi devo fare le dimissioni telematiche?

Non è necessario. Per dare le dimissioni deve andare presso l’Ispettorato del Lavoro e convalidarle dinanzi ai funzionari preposti.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento