Ho un apprendista di primo livello. Vorrei sapere come calcolare la contribuzione agevolata per le ore di formazione interna, a carico del datore di lavoro.

Ho un apprendista di primo livello. Vorrei sapere come calcolare la contribuzione agevolata per le ore di formazione interna, a carico del datore di lavoro.

La contribuzione, pari al 10% previsto per le ore di formazione interna dei lavoratori assunti con contratto di apprendistato della prima tipologia (apprendistato per la qualifica e il diploma professionale…), va calcolata sulla retribuzione agevolata.

Viceversa, per le ore di formazione esterna il datore di lavoro è del tutto esonerato dal corrispondere il trattamento retributivo, con conseguente esclusione dell’obbligo di versamento contributivo.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 510 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Una cooperativa di produzione e lavoro che applica il CCNL del settore Terziario, a causa di una riduzione dell’attività lavorativa potrebbe decidere tramite un accordo interno di non pagare più la 14ma sia ai soci che ai non soci della cooperativa, con i quali (soci e non soci) è stato instaurato un rapporto di lavoro dipendente ?

Le cooperative, in base al rapporto associativo, possono deliberare (tramite assemblea dei soci) la mancata applicazione di una previsione economica indicata dal Ccnl , adducendo un momento di crisi. Detta applicazione riguarda

Può l’azienda farmi passare da 8 ore fisse a turni a ciclo continuo notturno pur essendo madre di un bimbo disabile che ha bisogno della mia assistenza?

Buongiorno, l’azienda dove lavoro mi ha cambiato l’orario di lavoro da 8 ore fisse, mi ha passato a turni a ciclo continuo, anche di notte. Posso evitarli visto che ho

Come si posso inquadrare figure di ex-dipendenti in pensione, che erano cococo, e che prestano il loro servizio come consulenti e organizzatori in diversi settori Aziendali, per il futuro?

Qualora l’attività degli ex dipendenti non sia continuativa all’interno dell’azienda e vi sia un’autonomia gestionale del soggetto, il lavoratore in pensione potrebbe aprire partita IVA e svolgere, da autonomo, la prestazione

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento