Qual’è il massimale di compenso che posso prevedere per un lavoratore accessorio ?

Il massimale di compenso che posso prevedere per un lavoratore accessorio è pari a 2.000 euro netti l’anno, attraverso la corresponsione di voucher. Il massimale riguarda esclusivamente gli imprenditori, in quanto, per i soggetti privati (es. famiglie per lavori domestici) il massimale, sempre netto, è di 5.000 euro annui.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 613 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

E’ vero che ci sarà l’indennità di disoccupazione anche per i lavoratori a progetto?

Dal 1° maggio 2015 è prevista una nuova indennità di disoccupazione (DIS-COLL) riconosciuta ai collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione nel periodo compreso

Ho un figlio di 10 anni, ho letto che avrò diritto a lavorare da casa, è vero?

Ho un figlio di 10 anni, ho letto che avrò diritto a lavorare da casa, è vero? Il decreto Rilancio, tra le misure di aiuto alle famiglie, ha previsto un

Una convenzione con un Ente formativo per l’istituzione di un tirocinio può essere​​ multiplo. Ossia deve indicare il nominativo del ragazzo oppure può riguardare un periodo di tempo entro il quale è possibile stipulare più tirocini?​

La convenzione per l’istituzione di un tirocinio può prevedere un periodo, anche di un anno o più, entro il quale stipulare più tirocini curriculari tra il soggetto promotore e quello

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento