INPS: maternità – congedi straordinari per assistenza a familiari disabili

image_pdfimage_print

L’INPS ha emanato il messaggio n. 4074 del 2 novembre 2018, con il quale fornisce indicazioni in merito ai congedi straordinari fruiti dalle lavoratrici gestanti per l’assistenza al coniuge convivente o a un figlioin condizione di disabilità grave.

Per effetto della sentenza della Corte Costituzionale 23 maggio 2018, n. 158, è stato dichiarato illegittimo l’articolo 24, comma 2, del “Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità”, nella parte in cui non esclude dal computo dei sessanta giorni antecedenti all’inizio del periodo di astensione obbligatoria dal lavoro il periodo di congedo straordinario di cui la lavoratrice gestante abbia fruito per assistere il familiare disabile.

Pertanto, tali periodi di congedo straordinario non rientrano nel computo dei sessanta giorni.

Va sottolineato, però, che la Corte Costituzionale non esclude dal computo dei sessanta giorni tutti i periodi di congedo straordinario, ma soltanto quelli sopra indicati.

Fonte: INPS

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 295 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Cassazione su: infortunio “in itinere” avvenuto in bicicletta / licenziamento illegittimo per furto di scarsissimo valore

* Infortunio “in itinere” avvenuto in bicicletta Con sentenza n. 7313 del 13 aprile 2016 la Corte di Cassazione ha affermato che ai fini della valutazione dell’uso della bicicletta per

Contratti di solidarietà per le aziende non rientranti nel regime CIG (L. n. 236/1993) – Circolare n. 26/2014 [Ministero del Lavoro]

Il Ministero del Lavoro, con la Circolare n. 26/2014, ad integrazione della Circolare n. 20/2004, fornisce chiarimenti in merito alla procedura di concessione ed erogazione del contributo di solidarietà ai

Legge n. 104/1992 e trasferimento del dipendente [Cassazione]

Con sentenza n. 24015/2017, la Corte di Cassazione ha affermato che il dipendente che assiste un proprio familiare usufruendo dei permessi ex Legge n. 104/1992 non può essere trasferito da

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento