fbpx

Assolavoro: prescrizioni limitative alla somministrazione a termine del lavoratore assunto con contratto a tempo indeterminato dall’Agenzia per il Lavoro.

Assolavoro: prescrizioni limitative alla somministrazione a termine del lavoratore assunto con contratto a tempo indeterminato dall’Agenzia per il Lavoro.

Il parere dello studio Toffoletto – De Luca Tamajo conferma, in linea con quanto sostenuto dalla dottrina prevalente e con gli indirizzi della Circolare n. 09/2018 di Assolavoro, la legittimità della somministrazione a termine acausale in caso di assunzione del lavoratore somministrato con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Difatti si legge nella circolare n. 09/2018 di Assolavoro:

“Il nuovo regime di causalità non si applica in caso di assunzione del lavoratore a tempo indeterminato in quanto il Legislatore è intervenuto esclusivamente sulla disciplina del 7 contratto di lavoro a tempo determinato, restando invece inalterato il rapporto di lavoro a tempo indeterminato. Allo stesso modo non è stata modificata, per quanto riguarda le causali, la disciplina del contratto commerciale di somministrazione a tempo determinato. Conseguentemente i nuovi limiti posti alla disciplina della somministrazione di lavoro dalla Legge (fatto salvo quanto previsto per il limite del 30%, v. ultra, Cap. 5, lett. d)) non operano in caso di somministrazione, a termine o a tempo indeterminato, di lavoratori assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato”.

Nella circolare n. 10/2018 lo studio Toffoletto – De Luca Tamajo conferma, appunto, nel parere che:

“[…] la tesi dell’assoggettamento ai limiti del contratto a tempo determinato della somministrazione a tempo determinato realizzata inviando in missione un lavoratore assunto a tempo indeterminato dall’Agenzia per il Lavoro non ha alcun serio appiglio normativo ed è smentita platealmente da ratio e lettera delle norme che disciplinano l’istituto”.

Fonte: Assolavoro

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Nel caso di licenziamento di lavoratori in somministrazione non trova applicazione la disciplina dettata in materia di licenziamenti collettivi dalla L. 223/91

Con l’Interpello n. 1/2015 il Ministero per il Lavoro ha opportunamente chiarito che non è mai applicabile alla somministrazione di manodopera la disciplina di cui alla L. 223/91, dettata in

Somministrazione : la reiterazione dei contratti di somministrazione di manodopera è sempre possibile e non incontra limiti di legge [L.Peluso]

In materia di somministrazione di lavoro a tempo determinato non soltanto non esiste un divieto o un limite di legge (come invece previsto per il contratto a termine) alla successione

Assunzioni: la difficile applicazione dei nuovi incentivi

Il 30 dicembre scorso è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge di Bilancio 2021. Nella nuova legge sono presenti numerosi interventi economici sia a favore dei lavoratori sia per

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento