Quali sono le attività stagionali esonerate dalla durata massima nei contratti a tempo determinato?

Quali sono le attività stagionali esonerate dalla durata massima nei contratti a tempo determinato?
image_pdfimage_print

Quando la normativa sul contratto a tempo determinato (articoli dal 19 al 29 del D.L.vo 81/2015) parla di attività stagionali, fa riferimento alle attività previste dal decreto del Presidente della Repubblica 7 ottobre 1963, n. 1525 ed alle ipotesi individuate dai contratti collettivi.

L’articolo 51, sempre del D.L.vo 81/2015 stabilisce che “per contratti collettivi si intendono i contratti collettivi nazionali, territoriali o aziendali stipulati da associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale e i contratti collettivi aziendali stipulati dalle loro rappresentanze sindacali aziendali ovvero dalla rappresentanza sindacale unitaria”.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 466 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ho un’azienda con 21 lavoratori a tempo indeterminato. Dopo la legge 78/2014 devo rispettare la c.d. stabilizzazione in caso di assunzione di apprendisti?

Ad oggi la stabilizzazione legale è prevista esclusivamente nelle aziende che hanno almeno 50 dipendenti. E’ possibile che il ccnl di riferimento preveda una stabilizzazione, per l’assunzione di apprendisti, con

Con l’approssimarsi del 1° gennaio 2016, vorrei verificare le tipologie di lavoro alternative al contratto a progetto. E’ possibile far prendere la partita iva a questi soggetti ?

Di massima, è possibile l’utilizzo di un collaboratore con partita IVA. La cosa che, comunque, deve essere verificata è l’attività in concreto che il collaboratore andrà a svolgere per l’azienda

Come si posso inquadrare figure di ex-dipendenti in pensione, che erano cococo, e che prestano il loro servizio come consulenti e organizzatori in diversi settori Aziendali, per il futuro?

Qualora l’attività degli ex dipendenti non sia continuativa all’interno dell’azienda e vi sia un’autonomia gestionale del soggetto, il lavoratore in pensione potrebbe aprire partita IVA e svolgere, da autonomo, la prestazione

1 Commento

  1. Alessandro.Fioralisi
    novembre 02, 14:38 Reply

    Buongiorno Dott. Camera, abbiamo un dubbio riguardante il CCNL Commercio e Terziario; in particolare, l’art. 66bis prevede la possibilità di assumere lavoratori stagionali per le aziende che operano in località turistiche.
    Considerato che il suddetto contratto è scaduto in data 31/07/2018, le aziende che operano nel settore possono continuare ad assumere lavoratori stagionali ai sensi dell’art. 66bis legittimamente anche dopo la scadenza del CCNL?
    La ringrazio per l’eventuale disponibilità.
    cordiali saluti

Lascia un commento