La mia azienda sta aprendo una nuova unità produttiva. Posso avere le agevolazioni previste per le Start-up innovative? Tra cui assumere lavoratori a termine senza il limite percentuale?

La mia azienda sta aprendo una nuova unità produttiva. Posso avere le agevolazioni previste per le Start-up innovative? Tra cui assumere lavoratori a termine senza il limite percentuale?
image_pdfimage_print

L’apertura di una nuova unità produttiva non evidenzia, di per se, la costituzione di una Start-up innovativa. Deve verificare i requisiti previsti dall’articolo 25 del Decreto Legge 179/2012 convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 221/2012.

Per quanto riguarda l’esenzione dal limite percentuale per le nuove unità produttive, deve verificare che ciò è previsto dal contratto collettivo applicato dalla sua azienda, anche per quanto riguarda il periodo di esclusione.

Estratto della Legge 221/2012 all’articolo 25:

  • al comma 1, al primo periodo, dopo le parole: «lo sviluppo tecnologico,» sono inserite le seguenti: «la nuova imprenditorialità e» e, al secondo perìodo, la parola: «ecosistema» è sostituita dalla seguente: «contesto» e dopo le parole: «in Italia talenti» sono inserite le seguenti: «, imprese innovative»;
  • al comma 2, la lettera a) è sostituita dalla seguente: «a) i soci, persone fisiche, detengono al momento della costituzione e per i successivi ventiquattro mesi, la maggioranza delle quote o azioni rappresentative del capitale sociale e dei diritti di voto nell’assemblea ordinaria dei soci»; al comma 2, lettera f), la parola: «esclusivo» è sostituita dalle seguenti: «esclusivo o prevalente»; al comma 2, lettera h), numero 1), al primo periodo, le parole: «30 per cento» sono sostituite dalle seguenti: «20 per cento»; al secondo periodo, dopo le parole: «le spese per l’acquisto» sono inserite le seguenti: «e la locazione» e dopo il secondo periodo è inserito il seguente: «Ai fini di questo provvedimento, in aggiunta a quanto previsto dai princìpi contabili, sono altresì da annoverarsi tra le spese in ricerca e sviluppo: le spese relative allo sviluppo precompetitivo e competitivo, quali sperimentazione, prototipazione e sviluppo del business plan, le spese relative ai servizi di incubazione forniti da incubatori certificati, i costi lordi di personale interno e consulenti esterni impiegati nelle attività di ricerca e sviluppo, inclusi soci ed amministratori, le spese legali per la registrazione e protezione di proprietà intellettuale, termini e licenze d’uso»; al comma 2, lettera h), il numero 3), è sostituito dal seguente: «3) sia titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa a una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale direttamente afferenti all’oggetto sociale e all’attività di impresa»;
  • al comma 3, le parole: «conversione in legge» sono sostituite dalle seguenti: «entrata in vigore della legge di conversione»;
  • al comma 5, lettera b), dopo le parole: «quali sistemi di accesso» sono inserite le seguenti: «in banda ultralarga»;
  • al comma 6, le parole: «conversione in legge» sono sostituite dalle seguenti: «entrata in vigore della legge di conversione»;
  • al comma 7, la lettera g) è sostituita dalla seguente: «g) capitali di rischio ovvero finanziamenti, messi a disposizione dall’Unione europea, dallo Stato e dalle regioni, raccolti a favore delle start-up innovative incubate»;
  • al comma 8, le parole: «al comma 2» sono sostituite dalle seguenti: «ai commi 2 e 3».

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 443 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Il contratto a tutele crescenti: l’applicazione delle tutele crescenti avviene anche in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto già in essere ?

L’applicazione delle nuove tutele crescenti avverrà anche in caso di trasformazione, successiva all’entrata in vigore del decreto, di un contratto a tempo determinato in contratto a tempo indeterminato. Ciò avverrà

Come viene calcolato il rispetto del periodo di riposo settimanale da parte dell’ispettore del lavoro?

Così come chiarito dalla nota della Direzione generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro, n. 19428 del 14 dicembre 2009, si ha rispetto della disposizione contenuta nell’articolo 9 del

Ho sottoscritto, in maggio, un impegno all’assunzione per un contratto a tempo determinato per 24 mesi, con decorrenza 15/09/18. È valido l’impegno per evitare la causale?

Ho sottoscritto, in maggio, con un lavoratore un impegno all’assunzione per un contratto a tempo determinato per 24 mesi, con decorrenza 15 settembre 2018. Posso ritenere valido questo impegno per

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento