Quali sono le casistiche, previste dal legislatore, perché nasca l’obbligo di indicare la causale per assumere un lavoratore con contratto a tempo determinato?

Quali sono le casistiche, previste dal legislatore, perché nasca l’obbligo di indicare la causale per assumere un lavoratore con contratto a tempo determinato?

Va sempre indicata la causale nei seguenti casi di sottoscrizione di un rapporto a tempo determinato, ai sensi dell’articolo 19 e ss del decreto legislativo 81/2015:

  • primo contratto stipulato per una durata superiore ai 12 mesi
  • rinnovo rispetto ad un precedente contratto a tempo determinato
  • proroga per un periodo che sommato a quello iniziale supera i 12 mesi
  • proroga in un rinnovo di un contratto a tempo determinato

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 557 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Cosa si intende per pausa durante l’orario di lavoro?

L’art. 8 del D.L.vo n. 66/2003 e la circolare del Ministero del Lavoro n. 8/2005 spiegano chiaramente che allorquando l’orario giornaliero supera le 6 ore, il lavoratore ha diritto ad

Abbiamo bisogno di una figura professionale che non abbiamo internamente ma che ha la nostra capo gruppo, come possiamo utilizzare questa risorsa?

In base ai presupposti evidenziati, ritengo che il distacco infragruppo (art. 30, D.L.vo n. 276/2003) sia la procedura più idonea allo scopo. Proprio il Ministero del Lavoro, con il recente

Nei contratti a tempo determinato è obbligatorio inserire l’informazione sul diritto di precedenza?

Il diritto di precedenza deve essere espressamente richiamato nell’atto scritto ove viene identificato il termine del rapporto di lavoro. Ciò è previsto obbligatoriamente dall’articolo 24, comma 4, del decreto legislativo

2 Commenti

  1. Roberto
    Febbraio 19, 07:49 Reply

    A differenza della durata massima, prevista al comma 2, dell’articolo 19, le causali non vengono azzerate in caso di cambio di mansioni.

  2. Federica Faresin
    Febbraio 18, 10:54 Reply

    Buongiorno,
    nel caso di rinnovo ma con mansioni differenti dal primo contratto a termine, devo comunque inserire le causali?
    Grazie

Lascia un commento