Quali sono le casistiche, previste dal legislatore, perché nasca l’obbligo di indicare la causale per assumere un lavoratore con contratto a tempo determinato?

Quali sono le casistiche, previste dal legislatore, perché nasca l’obbligo di indicare la causale per assumere un lavoratore con contratto a tempo determinato?
image_pdfimage_print

Va sempre indicata la causale nei seguenti casi di sottoscrizione di un rapporto a tempo determinato, ai sensi dell’articolo 19 e ss del decreto legislativo 81/2015:

  • primo contratto stipulato per una durata superiore ai 12 mesi
  • rinnovo rispetto ad un precedente contratto a tempo determinato
  • proroga per un periodo che sommato a quello iniziale supera i 12 mesi
  • proroga in un rinnovo di un contratto a tempo determinato

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 443 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

L’obbligo di compenso è previsto per tutti i tipi di tirocini?

No, l’indennità di partecipazione è obbligatoria esclusivamente per i c.d. tirocini extra-curriculari, cioè quelli previsti al di fuori di un piano di studi. Quelli, per intenderci, che vanno comunicati al

Lavoro per una ditta sita in Lazio con sede legale in Lombardia. Posso utilizzare la normativa regionale Lombarda per un tirocinio extracurriculare o mi devo rifare alla normativa laziale?

Normativa regionale : In merito al suo dubbio, Le faccio presente che l’articolo 2, comma 5-ter, del Decreto Legge n. 76/2013, convertito con la Legge n. 99/2013 stabilisce che: “Per

Nella domanda per la Naspi, i mesi di disoccupazione sono considerati come contributi figurativi?

  Sì, sono riconosciuti i contributi figurativi. In particolare, la circolare INPS n. 94/2015 stabilisce che per i periodi di fruizione della NASPI sono riconosciuti d’ufficio i contributi figurativi calcolati

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento