Riforma del mercato del lavoro : modificato il contratto a tutele crescenti [testo integrale]

image_pdfimage_print

jobs actIl Governo ha modificato il primo decreto attuativo della legge delega di riforma del mercato del lavoro riguardante il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti.
Tra le modifiche: sparisce l’istituzione del “Contratto di ricollocazione” (che verrà inserito nel decreto sugli ammortizzatori sociali) e vengono evidenziate le cifre che lo Stato metterà a disposizione per compensare le minori entrate derivanti dal fatto che le somme erogate durante la conciliazione facoltativa, predisposta dall’articolo 6, non sono imponibili ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e non sono assoggettate a contribuzione previdenziale.
Il decreto verrà trasmesso alle Commissioni Lavoro di Camera e Senato ed entrerà in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

A seguire la versione modificata dello Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti, in attuazione della Legge 10 dicembre 2014, n. 183  che contiene il sigillo di Stato.

Visualizza  a schermo intero |

Visualizza  a schermo intero |

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Milleproroghe: le principali novità in materia di lavoro

Con 153 voti favorevoli e 99 contrari Il Senato, nella giornata del 16 febbraio, ha votato la fiducia al Governo, approvando l’emendamento di conversione in legge del decreto-legge 30 dicembre

Indennità ASpI per i lavoratori sospesi – Circolare n. 27/2015 [Min.Lavoro]

Con la Circolare n. 27/2015 del 20 ottobre, il Ministero del Lavoro fornisce chiarimenti in merito agli aspetti applicativi connessi all’indennità di disoccupazione ASpI per i lavoratori sospesi (articolo 3, comma 17,

Inps: rinnovo delle pensioni e delle prestazioni assistenziali per il 2017

L’INPS, nella circolare n. 8 del 2017, ha reso nota la conclusione delle operazioni di rinnovo delle prestazioni assistenziali e previdenziali da erogare quest’anno. Oltre alla perequazione automatica e alla

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento