Orario e compenso fissi, parametri per la subordinazione [ Cassazione ]

image_pdfimage_print

Con la sentenza n. 66 del 8 gennaio 2015, la Corte di Cassazione ha confermato che l’osservanza di un orario settimanale fisso di lavoro, accompagnato dalla percezione di un compenso fisso mensile, è a tutti gli effetti un parametro di subordinazione del rapporto di lavoro.
I giudici della Suprema Corte ribadiscono come questi due parametri costituiscono già di per sé un quadro indiziario da approfondire per la verifica del riconoscimento del rapporto di lavoro quale subordinato.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Interpello del Ministero del Lavoro : Termine di decadenza per l’impugnazione del licenziamento illegittimo

La Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con interpello n. 12 del 25 marzo 2014, ha risposto ad un quesito dell’Assotrasporti (Associazione Nazionale Sindacati

Distacco transnazionale di lavoratori: indicazioni operative dall’INL

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro con la circolare n. 1 del 9 gennaio 2017, fornisce, agli organi di vigilanza, indicazioni operative in materia di distacco transnazionale dei lavoratori. La circolare specifica l’ambito applicativo

Cassazione: Amianto – tutela dei lavoratori e dell’ambiente a carico del datore di lavoro

Con sentenza n. 31458 del 17 luglio 2014, la Cassazione ha confermato l’ammenda inflitta – dal Tribunale di merito – ad un datore di lavoro per non aver organizzato, programmato

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento