Se stipulo un contratto di somministrazione a tempo determinato, devo rispettare lo “stop and go” tra 2 contratti a termine indiretti?

image_pdfimage_print

No, il c.d. intervallo tra contratti a termine è obbligatorio esclusivamente se i due contratti sono stipulati a norma del decreto legislativo n. 368/2001. Nel caso specifico, i rapporti in somministrazione, se pur a termine, non soggiacciono a detto obbligo.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 471 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Jobs Act: Ci sono problemi se stipulo un co-co-co con un soggetto per svolgere un corso a tutti dipendenti della durata di un anno?

Per quanto l’attività lavorativa del collaboratore (co-co-co) sia diversa rispetto a quella dell’azienda, per valutare la genuinità del contratto di collaborazione, tenga presente questi presupposti da evitare: Prestazione di lavoro

Il padre lavoratore dipendente ha diritto ai riposi giornalieri (ex allattamento) anche nel caso in cui la madre è casalinga, indipendentemente da situazioni di comprovata oggettiva impossibilità ?

Con sentenza n. 4293 del 9 settembre 2008, il Consiglio di Stato, Sez. VI, ha dedotto che, anche ai fini del riconoscimento del diritto del padre ai riposi giornalieri per

Qual è la sanzione nel caso in cui prenda più tirocinanti rispetto a quello che prevede la legge regionale dell'Emilia Romagna?

Il divieto di attivare ulteriori tirocini nei successivi 12 mesi. Inoltre, qualora abbiano ricevuto incentivi dalla Regione , la loro restituzione. Inoltre, stante l’utilizzo spropositato dello stage, il Ministero del

1 Commento

  1. Stefano
    gennaio 14, 23:55 Reply

    Salve,io sono 6 anni che mi fanno il contratto a 280 giornate lavorative,tempo pieno operaio specializzato agricoltura….volevo sapere visto che nn si puo chiamare stagionale visto che si lavora quasi tutto l’anno se ce la pausa dei famosi venti giorni tra un contratto e l’altro,e poi ci fanno firmare una carta interna che se si supera le 180 giornate nn si puo fare rivalsa etc sul contratto….nn credo sia regolare…in teoria a queste condizioni dovrei essere assunto fisso no?grazie

Lascia un commento