Ministro del Lavoro Di Maio: “Voglio ridurre la precarietà”

Ministro del Lavoro Di Maio: “Voglio ridurre la precarietà”

“Voglio ridurre la precarietà il più possibile. Incontrerò alcuni ragazzi al ministero del Lavoro che svolgono il lavoro di Riders, quelli che vengono pagati da una app pochi euro al giorno e con i quali voglio discutere di diritti da garantire a tutte le categorie di lavoratori”. Queste le parole del Ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, che a Catania ha parlato a margine di un incontro elettorale in previsione del voto nella città etnea che avrà luogo il 10 giugno prossimo.

Dichiara ancora il ministro: “penso che abbiamo un’occasione storica perché si stanno per decidere i prossimi sette anni di bilancio europeo. È lì che potremo discutere di quanti soldi debbano andare all’Italia, non nel deficit-Pil ma nei fondi europei che ci spettano, visto che in tutti questi anni abbiamo dato venti miliardi euro all’anno all’Unione europea”.

Poi per quanto concerne il contratto di governo siglato in questi giorni, che ha portato il movimento 5 stelle e la Lega a fare il cosiddetto “governo del cambiamento”, dice che: “la regola è molto semplice: abbiamo messo nel contratto le cose su cui siamo d’accordo, e quelle si devono realizzare”.

“Solo seguendo il contratto, ha aggiunto il vice premier, ho cinque anni da ministro e speriamo di fare tutto in questo lasso di tempo. La garanzia è che non si toccano altri temi se non c’è accordo”.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

SINDACATI, SCIOPERO 11 MARZO PER CAMBIARE RIFORMA APPALTI

I sindacati delle costruzioni Feneal, Filca e Fillea chiedono “di intervenire sulla riforma degli appalti, prima della stesura definitiva, sulla parte riguardante i lavori in house per mitigare gli effetti

Unioncamere: nel 2016 +41.000 imprese

Saldo positivo di 41 mila unità (+0,7%) per le imprese italiane nel 2016. Ad avanzare sono Bed and breakfast, Hotel, giardinieri, parrucchieri  mentre calano aziende edili e manifatturiere; determinanti sono

Inps a porte aperte: nuove procedure di gara per il settore IT

L’operazione trasparenza annunciata dal presidente Inps, Tito Boeri, continua con il progetto ‘Inps a porte aperte’. La sezione è dedicata a migliorare il rapporto informativo tra Ente e cittadini, e

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento