Nel caso di conversione del premio di risultato in welfare, posso richiedere il rimborso delle spese scolastiche relative al solo anno 2018 o anche ad anni precedenti?

Nel caso di conversione del premio di risultato in welfare, posso richiedere il rimborso delle spese scolastiche relative al solo anno 2018 o anche ad anni precedenti?
image_pdfimage_print

L’Agenzia delle Entrate, nella circolare n. 5/E/2018, ha chiarito che i rimborsi, le cui finalità rientrano tra quelle previste alle lettere f-bis) ed f-ter) del comma 2, dell’articolo 51 del TUIR (es. spese scolastiche), non necessariamente devono riguardare spese sostenute nel medesimo anno di erogazione, ma possono riguardare anche spese riferite all’anno precedente.

L’importante è che dette spese non siano state già detratte dal dipendente.

Estratto dal TUIR, comma 2 alle lettere f-bis:

  • f-bis) le somme, i servizi e le prestazioni erogati dal datore di lavoro alla generalità dei dipendenti o a categorie di dipendenti per la fruizione, da parte dei familiari indicati nell’articolo 12, dei servizi di educazione e istruzione anche in età prescolare, compresi i servizi integrativi e di mensa ad essi connessi, nonchè per la frequenza di ludoteche e di centri estivi e invernali e per borse di studio a favore dei medesimi familiari;

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 466 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ho saputo che la Regione Lombardia ha previsto un incentivo all’assunzione di persone con disabilità . Ci sono distinzioni se si tratta di assunzioni “obbligatorie*” e “volontarie” ?

Nel Decreto n. 2863 del 13 aprile 2015, di approvazione dell’Avviso, non risultano discriminate, dall’erogazione dell’incentivo previsto, le assunzioni “obbligatorie” dei disabili. Detto ciò, conviene verificare presso lo sportello del

Un datore di lavoro che intenda assumere a tempo indeterminato un lavoratore ultracinquantenne, ha diritto a qualche agevolazione ?

Si, è prevista un’ agevolazione contributiva sotto forma di abbattimento del 50% per un massimo di 18 mesi a condizione che:

Ho un contratto a termine con un lavoratore altamente specializzato, che scade il 31 ottobre. Posso, alla scadenza, riprenderlo come co.co.co.?

Sono molto dubbioso sulla stipula di un contratto co.co.co. immediatamente dopo un contratto subordinato, per quanto a termine. Soprattutto in questo periodo, ove molte aziende stanno cercando l’alternativa al rapporto

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento