INPS: accesso ai benefici dell’APE sociale e della pensione anticipata per i lavoratori c.d. precoci

image_pdfimage_print

integrazione salariale

APE sociale: benefici

L’INPS ha emanato il messaggio n. 1609 del 12 aprile 2018, con il quale informa che è stato prorogato dal 13 aprile al 20 aprile il termine per l’integrazione della documentazione, con il nuovo modello AP116, per le domande di riconoscimento delle condizioni per l’accesso ai benefici dell’APE sociale e della pensione anticipata per i lavoratori c.d. precoci.

Pertanto, sia per le domande di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al pensionamento anticipato dei lavoratori c.d. “precoci”, in relazione allo svolgimento di attività gravose, già presentate entro il 1 marzo 2018, sia per le domande di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio dell’APE sociale, in relazione allo svolgimento di attività gravose, già presentate entro il 31 marzo 2018, è consentita l’integrazione della documentazione con il nuovo modello AP116, entro il 20 aprile 2018, senza modifica del numero di protocollo/data/ora di ricezione rilasciato al momento dell’invio.

Rimane fermo che l’integrazione dovrà riguardare esclusivamente l’allegazione del nuovo modello AP116, aggiornato in considerazione delle novità introdotte dalla legge di bilancio 2018, e non i dati forniti al momento dell’invio della domanda.

Fonte: Inps

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 311 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

INPS: Osservatorio sul precariato con i dati di marzo 2019

L’INPS ha pubblicato, in data 23 maggio 2019, i dati di marzo 2019 dell’Osservatorio sul precariato. Nei primi tre mesi del 2019, nel settore privato, le assunzioni sono state 1.661.000. Rispetto allo stesso

Sottoscritto Protocollo di intesa per contrastare frodi fiscali e contributive [ Inps e Agenzia Entrate ] 

E’ stato siglato il protocollo d’intesa tra l’Inps e l’Agenzia delle Entrate al fine di contrastare, il fenomeno in crescente aumento, di frodi fiscali e contributive. L’accordo di fondamentale importanza

Lavoro accessorio: il correttivo Jobs Act non cambia i requisiti

Col decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive dei decreti legislativi 15 giugno 2015, n. 81 e 14 settembre 2015, numeri 148, 149, 150 e 151, ai sensi dell’articolo 1,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento