Consiglio di Stato: gara di appalto e presentazione del DURC

Il Consiglio di Stato, con sentenza n. 5064 del 14 ottobre 2014, ha affermato che l’INPS deve consentire all’azienda di regolarizzare la propria posizione contributiva ritenendo, implicitamente, applicabile la normativa prevista dall’art. 7 del D.m. 24 ottobre 2007. ( durc )

Visualizza D.m. 24 ottobre 2007 a schermo intero |

 | Visualizza D.m. 24 ottobre 2007 a schermo intero |

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 362 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Corte Europea di Giustizia: subappalto illecito transnazionale e contribuzione

Con sentenza n. C-359/16 del 6 febbraio 2018, la Corte Europea di Giustizia ha affermato che in presenza di un distacco transnazionale (nel caso di specie si trattava di subappalto

No al recesso se il dipendente è riammesso dopo il comporto [cassazione]

Il datore di lavoro non può licenziare il lavoratore riammesso in azienda dopo il periodo di comporto. L’autorizzazione alla ripresa dell’attività lavorativa configura, infatti, una manifestazione implicita della volontà di

Ispettori del lavoro: cosa cambia nelle verifiche sugli istituti di patronato [Consiglio di Stato]

Con sentenza n. 2798, depositata il 23 giugno 2016, il Consiglio di Stato, decidendo su un ricorso presentato dall’INCA CGIL e da ITAL  UIL relativamente al divieto di accesso alle banche previdenziali

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento