Garanzia giovani : incentivi per l’occupazione ( E. Massi )

image_pdfimage_print

Garanzia-GiovaniCon il «Programma Garanzia Giovani », cofinanziato dal Fondo sociale europeo, a seguito della Decisione Ce 2014/4969 dell’11 luglio 2014, l’Esecutivo ha dato attuazione ad una strategia articolata, finalizzata a favorire l’ingresso sul mercato del lavoro dei giovani, che coinvolge una serie di operatori pubblici e privati ubicati nelle Regioni e nella Provincia Autonoma di Trento.

L’analisi che segue ha un unico scopo: quello di esaminare gli incentivi connessi alle assunzioni e di rapportarli, se del caso, a quelli individuati da altre tipologie contrattuali che si rivolgono, sempre, alla stessa fascia dieta`. Da questa analisi restano fuori, perche´ non richiamate espressamente dal decreto altre forme di intervento in favore dei giovani che sono nei programmi e nelle offerte dei centri per l’impiego e dei soggetti accreditati, come il tirocinio, l’inserimento in corsi professionali o il servizio volontario civile.

articolo di approfondimento di Eufranio Massi per dottrinalavoro.it 

Visualizza articolo a schermo intero |

Visualizza articolo a schermo intero |

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 279 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Indicazioni operative per le assunzioni agevolate nel Mezzogiorno: [E. Massi]

Con la circolare n. 41 del 1° marzo 2016, l’Inps, come richiesto dallo stesso Decreto direttoriale n. 367 del 16 novembre 2017, ha provveduto a fornire una serie di indicazioni

Autocertificazione e contributo esonerativo per gli addetti a lavorazioni pericolose

I datori di lavoro privati e gli enti pubblici economici, ai fini dell’autocertificazione dell’esonero dall’obbligo di assunzione degli addetti impegnati in lavorazioni a rischio elevato, devono versare un contributo esonerativo

Call center: strumenti di sostegno al reddito per lavoratori del settore

La Direzione Generale degli ammortizzatori sociali e degli incentivi all’occupazione, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha emanato la circolare n. 42 del 30 dicembre 2016, con la quale

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento