Leggera flessione dell’ industria a gennaio: -1,9% su dicembre

Leggera flessione dell’ industria a gennaio: -1,9% su dicembre

I dati Istat rilevano una leggera flessione della produzione industriale nel mese di gennaio in rapporto a dicembre 2017. Secondo la stima su base mensile dell’Istat, l’indice destagionalizzato registra una leggera diminuzione, dell’1,9%, rispetto a dicembre 2017 e aumenta del 4% rispetto a gennaio 2017 (dato corretto per gli effetti di calendario).

Se si prendono in considerazione i numeri su base annua gli aumenti più significativi riguardano i beni di consumo (+8,6%), quelli strumentali (+7,6%) e gli intermedi ( +6,2%). Il calo più significativo risulta invece il settore dell’ industria energetica(-15,1%).

Stendo invece alla media trimestrale (novembre-gennaio), prosegue l’Istat, l’indice della produzione industriale aumenta dell’1% rispetto al trimestre immediatamente precedente.

Uno sguardo più attento ai settori di attività economica, fa rilevare che: a gennaio 2018 i comparti che censiscono la crescita maggiore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno sono quelli della metallurgia e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+14,1%), delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (+11,1%) e delle altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine ed apparecchiature (+8,4%).

Al contrario le flessioni maggiori si registrano nei settori della fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria (-17,1%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati e dell’attività estrattiva (entrambi -3,5%).

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!