I dirigenti, qualora assunti a tempo determinato, devono essere considerati nel limite massimo di contratti a termine dell’azienda ?

No, i dirigenti sono fuori dal computo massimo di contratti a termine , ciò in considerazione dell’art. 10, co.4 del D.L.vo n. 368/2001.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 633 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Un lavoratore che percepisce un’indennità di sostegno del reddito può prestare la propria attività attraverso il lavoro accessorio ?

L’art. 8 della legge n. 15/2014 ha prorogato al 31 dicembre 2014 la possibilità per i titolari di prestazioni di sostegno al reddito, di effettuare prestazioni di lavoro accessorio nel

Quali sono gli effetti della malattia sul rapporto di lavoro?

Il lavoratore è assente giustificato e ciò, di conseguenza, comporta l’impossibilità del licenziamento durante l’evento morboso nei limiti del periodo di conservazione del posto, determinato dalla contrattazione collettiva. Fa eccezione

E’ possibile sottoscrivere un contratto di lavoro a tempo determinato indicando la causale connessa all’incremento dell’attività aziendale durante il periodo estivo? In questo modo si argina il limite del 20% e non si violano le nuove disposizioni?

Inserire una causale non è’ vietato. Per quel che concerne la stagionalità , occorre ricordare come l’attività per essere considerata come tale deve essere prevista dal DPR 1525/1963 o dalla

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento