Lavoro intermittente e licenziamento per raggiungimento limiti di età [Cassazione]

image_pdfimage_print

cassazioneCon sentenza n. 4293 del 21 febbraio 2018, la Corte di Cassazione, facendo propri i princìpi espressi dalla Corte Europea di Giustizia nella causa C- 143/16, ha affermato che la disciplina sui massimi limiti di età prevista dall’art. 13, comma 2, del decreto legislativo n. 81/2015 (rapporto iniziato entro i 24 anni e conclusosi entro il venticinquesimo anno) è compatibile con la direttiva europea contro le discriminazioni in quanto persegue in maniera adeguata la necessità di fronteggiare il fenomeno, abbastanza corposo, della disoccupazione giovanile.

La Suprema Corte ritiene, altresì, che non sussistano gli elementi per chiedere un giudizio di costituzionalità della norma rispetto all’art. 3 della Costituzione.

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 221 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento