Disdetta di accordo collettivo [Cassazione]

image_pdfimage_print

cassazioneCon sentenza n. 2600 del 2 febbraio 2018, la Corte di Cassazione ha affermato che nel nostro ordinamento sussiste libertà di forma circa la comunicazione della disdetta di un accordo collettivo anche di natura aziendale.

Il principio della libertà di forma, ha sentenziato la Corte riformando la decisione del giudice di Appello, trova applicazione anche nelle pattuizioni collettive, con la conseguenza che, laddove non sussista una previsione contrattuale che obblighi alla forma scritta, essa può intervenire anche verbalmente. Nel caso di specie ciò era avvenuto nel corso di un incontro sindacale in sede aziendale.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Governo: pubblicato il Decreto Legge con le misure urgenti in materia finanziaria

Il Consiglio dei ministri ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 242 del 16 ottobre 2017, il Decreto Legge 16 ottobre 2017, n. 148, con le disposizioni urgenti in materia finanziaria

Specificità nella contestazione disciplinare [Cassazione]

Con sentenza n. 9615 del 12 maggio 2015, la Corte di Cassazione afferma che la previa contestazione dell’addebito, necessaria in funzione dei licenziamenti qualificabili come disciplinari, ha lo scopo di consentire al lavoratore l’immediata difesa e deve conseguentemente rivestire

Garante privacy: Gdpr e autorizzazioni generali – individuate le prescrizioni ancora valide

Il Garante per la protezione dei dati personali, nella newsletter n. 448 del 21 dicembre 2018, ha, tra le altre cose, individuato le prescrizioni contenute nelle autorizzazioni generali al trattamento dei

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento