Disdetta di accordo collettivo [Cassazione]

image_pdfimage_print

cassazioneCon sentenza n. 2600 del 2 febbraio 2018, la Corte di Cassazione ha affermato che nel nostro ordinamento sussiste libertà di forma circa la comunicazione della disdetta di un accordo collettivo anche di natura aziendale.

Il principio della libertà di forma, ha sentenziato la Corte riformando la decisione del giudice di Appello, trova applicazione anche nelle pattuizioni collettive, con la conseguenza che, laddove non sussista una previsione contrattuale che obblighi alla forma scritta, essa può intervenire anche verbalmente. Nel caso di specie ciò era avvenuto nel corso di un incontro sindacale in sede aziendale.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Cassazione: sicurezza in azienda e responsabilità del datore per la formazione

Con la sentenza n. 21242 del 26 maggio 2014, la Corte di Cassazione ha affermato la responsabilità del datore di lavoro sul mancato obbligo formativo previsto dal TU sulla sicurezza (Decreto Legislativo n. 81/2008), per

INL : Prestazioni occasionali, quantificazione delle sanzioni

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha emanato la nota n. 7427 del 21 agosto 2017, con la quale fornisce alcuni chiarimenti, al proprio personale ispettivo, in merito alla disciplina sanzionatoria

Garante privacy: la fatturazione elettronica va cambiata

Il Garante per la protezione dei dati personali ha avvertito l’Agenzia delle entrate che il nuovo obbligo della fatturazione elettronica, così come è stato regolato dall’Agenzia delle entrate, “presenta rilevanti

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento