Quali sanzioni sono previste in caso di inadempienza all’ obbligo formativo ?

Il mancato assolvimento dell’ obbligo formativo , tale da pregiudicare le finalità dell’istituto e di cui sia esclusivamente responsabile il datore di lavoro, comporta il pagamento del doppio della differenza tra la contribuzione agevolata e quella ordinariamente dovuta per il livello di inquadramento contrattuale che sarebbe stato raggiunto del lavoratore al termine del periodo di apprendistato.

L’inadempienza inoltre preclude la possibilità di proseguire il rapporto di apprendistato del quale deve ritenersi ormai intervenuta la conversione in un ordinario rapporto di lavoro a tempo indeterminato. Prima di procedere al disconoscimento però il personale ispettivo dovrà consentire al datore di lavoro di rimediare entro un “congruo termine” ovvero di consentire il “recupero” del debito formativo.

A cura di: Berardino Bottari (consulente del lavoro )

 

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Qual è la procedura per le dimissioni di una dipendente che si è sposata 6 mesi fa? L’azienda come può essere sicura di aver chiuso il rapporto di lavoro?

La lavoratrice, per definire le sue dimissioni, deve compiere una duplice procedura: quella prevista dall’art. 26 del D.lvo 151/2015 (c.d. dimissioni online) e quella prevista dall’articolo 35, comma 4 del

Per licenziare un lavoratore che ha raggiunto l'età pensionabile di vecchiaia, l'azienda deve attendere il raggiungimento dei 70 anni?

L’azienda può risolvere il rapporto di lavoro con un licenziamento “ad nutum” al raggiungimento dei requisiti pensionistici di vecchiaia del lavoratore (2016: 66 anni e 7 mesi). Il datore di

La legge prevede l’esenzione triennale anche per i tempi determinati confermati a tempo indeterminato. Vale solo per i tempi determinati già in atto al 01/01/2015, o anche per le assunzioni fatte oggi a tempo determinato, che verranno confermati  entro  il  31.12.2015?

Qualsiasi tempo determinato che verrà trasformato a tempo indeterminato entro il 31 dicembre 2015 sarà soggetto a decontribuzione/ esenzione (sempreché non finiscano prima i soldi a disposizione dell’Inps); ciò indipendentemente

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento