fbpx

Per i contratti “ stagionali ” si applica il limite delle 5 proroghe ?

Sì, i contratti a tempo determinato stipulati durante il periodo della stagionalità, così come prevista dal DPR 1525/1963 o dalla contrattazione collettiva di riferimento, devono rispettare il limite delle 5 proroghe introdotto dalla Legge n. 78/2014 (c.d. Jobs Act).
Viceversa, i contratti stagionali non devono rispettare il limite dei 36 mesi ed il c.d. “stop & go” tra contratti a termine.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 694 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Si applica ai Dirigenti la normativa sull’ orario di lavoro ?

Le disposizioni vigenti in materia di orario di lavoro si applicano al personale con qualifica dirigenziale soltanto con riferimento ai riposi settimanali, alle ferie ed alle limitazioni eventuali del lavoro

In attesa di revisione della invalidità un dipendente può continuare a usufruire dei permessi 104?

Abbiamo un dipendente che usufruisce dei permessi 104 ed è in attesa di revisione della invalidità. È vero che può comunque continuare a fruire di questi permessi? L’INPS, con la

Mi hanno chiesto se avevo la DID. Mi può spiegare di cosa si tratta?

La DID (dichiarazione di immediata disponibilità) certifica che una persona è in stato di disoccupazione e può usufruire dei servizi per l’inserimento nel mercato del lavoro (fra i quali, ad

6 Commenti

  1. elena lucchetta
    Novembre 28, 17:03 Reply

    Significa che dopo 36 mesi di contratti posso ricominciare a contare ulteriori 5 proroghe nei successivi 36 mesi o che una volta esaurite le 5 proroghe non potrò più prorogare altri contratti mai per tutta la vita? ( mi sto ovviamente riferendo ai contratti stagionali). grazie

    • Roberto
      Novembre 29, 14:24 Reply

      Il lavoratore, durante tutti i rapporti a tempo determinato diretto, con una determinata azienda e una determinata mansione, ha un “tesoretto” di 5 proroghe che, l’azienda stessa, può “spendere” durante tutti i rapporti di lavoro a TD. Il massimale dei 36 mesi si riferisce ai rapporti a termine ordinari e non stagionali, per i quali non è prevista una durata complessiva.
      Terminate le 5 proroghe, potranno essere stipulati ulteriori contratti senza potersi, però, avvalere delle proroghe.

  2. LUCIANO
    Ottobre 11, 12:16 Reply

    Condivido pienamente le osservazioni.
    Sarebbe utile se il Dr. Camera potesse precisare se il limite delle 5 proroghe deve essere rispettato anche dagli stagionali nei 36 mesi e quindi interessa tutti i contratti stipulati in tale arco temporale o se si riferisce al singolo contratto (il che potrebbe avere un senso)???
    Luciano.

    • Redazione
      Ottobre 14, 14:51 Reply

      il limite delle 5 proroghe riguarda il complessivo dei 36 mesi indipendentemente dai rinnovi. In pratica, detto limite segue quanto previsto per i contratti “ordinari” a tempo determinato.
      Roberto Camera

  3. Salvatore
    Ottobre 03, 12:22 Reply

    non capisco il senso di limitare l’uso delle proroghe a 5.
    e poi 5 proroghe nei 36 mesi (che non esistono per gli stagionali) o in tutta la vita del lavoratore?
    tanto più che è possibile procedere a un ulteriore assunzione senza nessun intervallo. per me è un non senso.

    • ELENA
      Ottobre 03, 16:34 Reply

      Sottoscrivo in pieno quanto detto da Salvatore: MASSIMO 5 PROROGHE (??) in quanto tempo ? deduco in tutta la vita visto che il periodo massimo di 36 mesi non vale per gli stagionali. Se così fosse non avrebbe proprio senso!! E’ più facile che il legislatore abbia volutamente lasciato libere le parti di prorogare i contratti senza limitazioni vista la natura dei lavoro stagionali .

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.