fbpx

Un’azienda, che applica il CCNL Alimentari , può non definire l’orario di un dipendente da assumere part-time?

Un’azienda, che applica il CCNL Alimentari , può non definire l’orario di un dipendente da assumere part-time?

Di default il part-time deve prevedere la collocazione temporale delle ore che verranno, giornalmente, effettuate dal lavoratore. Vedasi l’articolo 5, comma 2, DLvo 81/2015: “Nel contratto di lavoro a tempo parziale è contenuta puntuale indicazione della durata della prestazione lavorativa e della collocazione temporale dell’orario con riferimento al giorno, alla settimana, al mese e all’anno.”.

È possibile creare, all’interno del contratto individuale, la clausola elastica (con il Jobs act non esiste più il p.t. verticale o misto, ma un contratto a part-time generico), secondo la previsione e le maggiorazioni dell’articolo 20 del CCNL Alimentari.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 681 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Entro quando va richiesto il rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro?

Il rinnovo del permesso di soggiorno deve essere richiesto alla questura competente almeno 60 giorni prima della scadenza (articolo 5, comma 4, del TU sull’immigrazione – Dl.vo 286/1998). La giurisprudenza

Posso utilizzare un ragazzo appena diplomato come lavoratore autonomo occasionale?

Per essere considerato lavoratore autonomo occasionale, ai sensi dell’art. 2222 c.c., il rapporto di lavoro deve avere le seguenti caratteristiche: tempo limitato per la sua effettuazione, assenza di subordinazione e

Vorrei distaccare, presso la nostra filiale americana un lavoratore. Qual è la procedura da utilizzare?

Per quanto riguarda la normativa italiana, non vi è alcuna procedura specifica nel distaccare un lavoratore in una filiale estera. Il problema è il visto americano. Per quanto non sia

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.