Pensioni: nuovo incontro Governo-Sindacati

Pensioni: nuovo incontro Governo-Sindacati

PalazzoChigiNuovo incontro tra il Governo e le sigle sindacali sul tema più controverso delle ultime settimane in seno alla Legge di Bilancio 2018: le pensioni. Al tavolo di discussione insieme al Primo Ministro Paolo Gentiloni, i ministri Madia (Semplificazione PA), Padoan (Economia) e Poletti (Lavoro). Tutte presenti le sigle sindacali più importanti: Cgil, Cisl e Uil, con i rispettivi segretari generali, Camusso, Furlan e Barbagallo. Il punto focale del tavolo di lavoro è il tentativo dell’esecutivo di trovare un accordo sui temi previdenziali più urgenti, dal blocco dell’età pensionabile per il 2019 per i lavori gravosi alla revisione del meccanismo dell’aspettativa di vita.

Il Premier ha presentato una nuova versione del documento con modifiche ulteriori da parte del governo. Un’aggiunta che riguarderebbe il problema giovanile e delle donne a cui sono dedicati dei passaggi del documento non contemplati nella versione precedente. Sarebbero stati inclusi tra i lavori gravosi, esclusi dall’aumento dell’età pensionabile dal 2019, anche i siderurgici di prima fusione e stabilita la partecipazione certa delle parti sociali alle due commissioni, quella che dovrà innovare il meccanismo con cui calcolare l’impatto delle aspettative di vita sull’età di pensionamento e quella che studierà la separazione tra previdenza e assistenza.

“Siamo convinti che nell’ambito di una Legge di Bilancio che già, pur con risorse limitate, viene incontro a numerose esigenze sociali e espresse dal mondo del lavoro, abbiamo messo insieme in queste tre settimane un pacchetto di misure molto rilevante e sostenibile. Dal nostro punto di vista è un buon risultato. Un risultato di cui la condivisione del mondo sindacale è requisito importante. Parliamo spesso dell’importanza del dialogo con le parti sociali, un dialogo che è forte quando produce risultati”, ha dichiarato il premier Gentiloni durante l’incontro. E ha poi evidenziato: “Più sostegno il pacchetto avrà dalle forze sindacali, più sarà forte nel trovare spazio compiuto nella Legge di Bilancio”.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!