INPS: Gestione Agricoli Autonomi- avvisi bonari emissione anno 2016

image_pdfimage_print

inps_01L’INPS ha pubblicato il messaggio n. 4261 del 30 ottobre 2017, con il quale comunica che sono stati emessi gli avvisi bonari relativi all’emissione dell’anno 2016 per i coltivatori diretti, i coloni e mezzadri e gli imprenditori agricoli professionali.

Gli avvisi bonari sono a disposizione del contribuente o del suo delegato all’interno del Cassetto Previdenziale Autonomi in Agricoltura (di cui al messaggio n. 7381 del 10/12/2015) nella sezione “recupero crediti/avvisi bonari”.

Le comunicazioni contengono il prospetto con i dati relativi al residuo debito per i contributi previdenziali e assistenziali e per somme aggiuntive riferiti ai periodi richiesti con l’emissione dell’anno 2016.

Inoltre sono riportati i riferimenti per la compilazione del modello di pagamento F24 o per effettuare istanza telematica di rateazione.

Per i delegati è presente una lista che riporta l’elenco degli avvisi bonari emessi per i propri deleganti.

Qualora il contribuente avesse già effettuato il pagamento, potrà comunicarlo utilizzando l’apposita istanza presente nel Cassetto Previdenziale Autonomi in Agricoltura nella sezione “Comunicazione bidirezionale – Invio Comunicazioni”, modello “Pagamento effettuato”, tramite il quale si potrà allegare la copia del versamento o riportare gli estremi dello stesso.

In caso di mancato pagamento dell’avviso bonario, l’importo dovuto verrà richiesto tramite avviso di addebito con valore di titolo esecutivo.

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 279 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Inps: circolare 78/2014 – sgravio contributivo per l’incentivazione della contrattazione di secondo livello per l’anno 2013

L’Inps, con la circolare n. 78 del 17 giugno 2014, fornisce le prime indicazioni per lo sgravio contributivo sulle erogazioni previste dai contratti collettivi di secondo livello (disciplinato dalla legge n. 92/2012 e

Mancato versamento dei contributi – quale sanzione va applicata [Cassazione]

Con la sentenza n. 1476 del 27 gennaio 2015, la Corte di Cassazione ha confermato che il parziale mancato versamento dei contributi previdenziali e assicurativi dovuti, come conseguenza di una qualificazione errata del rapporto di lavoro

Infortunio del lavoratore e responsabilità del datore di lavoro [cassazione]

Con sentenza n. 4347 del 2 febbraio 2016, la IV Sezione Penale della Corte di Cassazione ha affermato che la responsabilità del datore di lavoro può essere esonerata, in caso

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento