La prossima settimana vorremmo distribuire i buoni alimentari e buoni carburanti per adempiere alla normativa sul Welfare prevista dal Ccnl Metalmeccanica industria. Noi preferiremmo far firmare la liberatoria tramite due elenchi (buoni alimentari e buoni carburanti) con i nominativi in ordine alfabetico con fianco la firma del dipendente per ricevuta.

La prossima settimana vorremmo distribuire i buoni alimentari e buoni carburanti per adempiere alla normativa sul Welfare prevista dal Ccnl Metalmeccanica industria. Noi preferiremmo far firmare la liberatoria tramite due elenchi (buoni alimentari e buoni carburanti) con i nominativi in ordine alfabetico con fianco la firma del dipendente per ricevuta.
image_pdfimage_print

Sono d’accordo nel monitorare il welfare erogato e ricevere dal singolo lavoratore una firma per accettazione. Per essere pignoli e rispettare appieno i dettami della privacy, ritengo che sia il caso di far compilare un foglio per ogni lavoratore (quest’ultimo potrebbe non essere d’accordo nel mostrare il tipo di welfare ricevuto).

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 452 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

La capo gruppo dell’azienda presso la quale lavoro è in America. Nei prossimi mesi dovrà venire qui da noi un loro specialista per alcuni mesi di lavoro. Quale è la procedura da seguire?

La scelta migliore ricade sull’art. 27, comma 1, lett. a), del Decreto Legislativo n. 286/1998 (Testo Unico per l’Immigrazione). La norma stabilisce che il personale altamente specializzato di società aventi

È vero che se manca il Documento di Valutazione dei Rischi non posso assumere lavoratori a tempo determinato?

  Sì, il TU sui contratti di lavoro (D.L.vo n. 81/2015) vieta espressamente l’assunzione di lavoratori a tempo determinato, di lavoratori intermittenti e l’utilizzo di lavoratori somministrati, nelle aziende che

Alessandro M. chiede: leggendo il testo del DL 34/2014 non riusciamo a capire se contratti già in essere a tempo determinato CON CAUSALE possano ora essere disciplinati dal nuovo contratto acausale (8 proroghe e 36 mesi)

R. Camera : ” Le rispondiamo in assenza di indicazioni ministeriali in tal senso: a  nostro avviso, è il caso di cessare il rapporto di lavoro a scadenza e riassumere il

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento