La prossima settimana vorremmo distribuire i buoni alimentari e buoni carburanti per adempiere alla normativa sul Welfare prevista dal Ccnl Metalmeccanica industria. Noi preferiremmo far firmare la liberatoria tramite due elenchi (buoni alimentari e buoni carburanti) con i nominativi in ordine alfabetico con fianco la firma del dipendente per ricevuta.

La prossima settimana vorremmo distribuire i buoni alimentari e buoni carburanti per adempiere alla normativa sul Welfare prevista dal Ccnl Metalmeccanica industria. Noi preferiremmo far firmare la liberatoria tramite due elenchi (buoni alimentari e buoni carburanti) con i nominativi in ordine alfabetico con fianco la firma del dipendente per ricevuta.
image_pdfimage_print

Sono d’accordo nel monitorare il welfare erogato e ricevere dal singolo lavoratore una firma per accettazione. Per essere pignoli e rispettare appieno i dettami della privacy, ritengo che sia il caso di far compilare un foglio per ogni lavoratore (quest’ultimo potrebbe non essere d’accordo nel mostrare il tipo di welfare ricevuto).

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 496 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Vorrei stipulare un rapporto di lavoro autonomo occasionale con un collaboratore della durata di 2 anni, si può fare?

Per quanto la durata della prestazione possa essere inferiore alla durata del contratto stipulato tra le parti (2 anni), ritengo che non sia possibile sottoscrivere detta collaborazione. Faccio presente che

Se un lavoratore chiede un congedo per la formazione extra lavorativa come ci si deve comportare?

L’art. 5 della legge n. 53/2000 stabilisce che i lavoratori con almeno 5 anni di servizio presso lo stesso datore possono chiedere una sospensione non retribuita dal rapporto di lavoro

Vorrei assumere nel 2018 un lavoratore francese che lavora in Messico, a quale tipo di agevolazione posso accedere?

Per il caso prospettato si può applicare l’ agevolazione prevista dall’articolo 16, comma 1, D.lgs. n. 147 del 2015. Detta norma prevede la possibilità di una esenzione del 50% del

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento