Assolavoro: nel secondo trimestre 2017 somministrazione in aumento del 23,2% su 2016

datalabIl lavoro in somministrazione in Italia è in netta crescita, i dati sono incoraggianti e testimoniano una crescente fiducia da parte di imprese e lavoratori nei confronti delle Agenzie per il Lavoro. I numeri, in particolare di quest’ultimo periodo, parlano chiaro. Sono più di 466mila gli occupati in somministrazione impiegati mediamente per mese tra aprile e giugno del 2017. L’incremento per tutto il settore, sia congiunturale che tendenziale, è costante e ha registrato un aumento del 18,7% in rapporto ai tre mesi precedenti e del 23,3% allo stesso periodo dell’anno appena trascorso.

Questo sono i dati ricavati dalle rilevazioni di Assolavoro DataLab, l’Osservatorio dell’Associazione nazionale delle agenzie per il lavoro. Rispetto al secondo trimestre del 2016, in particolare, si registra un aumento in doppia cifra sia dei contratti in somministrazione a tempo determinato (+24,7%), sia di quella a tempo indeterminato (+11,4%). Pertanto ne consegue che, nel periodo aprile-giugno 2017, l’efficacia della somministrazione di lavoro sul totale dell’occupazione raggiunge il 2% (nello stesso periodo dell’anno precedente era dell’1,6%).

“E’ la nostra formazione finalizzata, tempestiva e con precisi obblighi di placement a fare la differenza. Si tratta di uno strumento formidabile per affrontare al meglio le sfide che l’automazione e la digitalizzazione pongono al mercato e che connotano la cosiddetta manifattura 4.0″, asserisce Stefano Scabbio, presidente di Assolavoro.

“L’ulteriore crescita dei contratti di lavoro a tempo indeterminato, inoltre, rappresenta il segnale tangibile dell’investimento che le agenzie continuano a fare sulle proprie professionalità”, afferma il presidente. “Da notare, infine, che il totale delle retribuzioni cresce più delle ore lavorate (+23,8% contro il +21,2%), dal che si può dedurre un progressivo aumento anche delle professionalità impiegate tramite agenzie per il lavoro”, sottolinea il presidente di Assolavoro. “Ora l’auspicio è che il clima di moderata fiducia complessiva e le performance del nostro settore si traducano in un aumento complessivo sostenuto sia per l’occupazione, sia per la competitività del sistema Paese”, conclude Scabbio.

PrintFriendlyPrintEmailWhatsAppOutlook.comGoogle GmailYahoo Mail

Potrebbero interessarti anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Resta aggiornato !
Iscriviti alla NEWSLETTER #jol

Il servizio è gratuito e prevede l’invio di:

Si prega di attendere ...

Terms (+)  |  Privacy (+) | Contatti (+)