Lavoro: disoccupazione in calo ad agosto, scende all’11,2%

Lavoro: disoccupazione in calo ad agosto, scende all’11,2%
image_pdfimage_print

Il mese di agosto ha visto un calo della disoccupazione giovanile di circa 0,2 punti percentuali, si passa, relativamente ai giovani tra i 15 e i 24 anni, dal 35,3% al 35,1% del tasso di disoccupazione. Dai dati Istat si evince un incremento del numero di occupati di circa 36 mila unità rispetto allo stesso mese del 2016, qui il calo della percentuale è di 2,2%. Nello specifico, ad agosto il tasso di occupazione sale al 58,2% (+0,1 punti sul mese, +1 su base annua) mentre quello di disoccupazione scende all’11,2%: meno 0,2 punti percentuali rispetto a luglio e meno 0,4 su base annua. L’incremento congiunturale dell’occupazione è trasversale relativamente all’età, tranne che per  la fascia 35-49, ed è frutto quasi interamente dell’occupazione femminile e dei lavoratori a termine.

Dai dati che l’Istat prende in considerazione per la stima preliminare dimostrano che rispetto a luglio 2016 rimangono stabili gli occupati permanenti, ancora in lieve calo gli indipendenti. Prosegue intanto il calo degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-9 mila su mese). Su base annua, la crescita degli occupati interessa uomini e donne e riguarda i lavoratori dipendenti (+417 mila, di cui +350 mila a termine e +66 mila permanenti), mentre calano gli indipendenti (-42 mila).

Anche il ministro del Lavoro Giuliano Poletti giudica positivo il dato fornito dall’Istituto di Statistica: “I dati Istat di oggi – sottolinea in una nota – confermano che continua il cammino positivo e che il miglioramento dell’occupazione accompagna la crescita dell’economia. Prosegue la tendenza di medio-lungo periodo di crescita dell’occupazione: +375mila occupati nell’ultimo anno, +978mila da febbraio 2014, dei quali 565mila permanenti. Gli occupati, al netto dell’effetto della componente demografica, crescono in tutte le classi di età”. Secondo Giuliano Poletti il dato dimostra che è “rilevante il crollo degli inattivi: diminuiscono di 391mila in un anno e di 921mila da febbraio 2014, per effetto dell’aumento degli occupati. Diminuiscono i disoccupati: -60mila in un anno, -368mila da febbraio 2014”.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento