Un lavoratore ci ha inviato le dimissioni online per giusta causa, indicando la causale mobbing. Come fare la comunicazione al centro per l’impiego?

Un lavoratore ci ha inviato le dimissioni online per giusta causa, indicando la causale mobbing. Come fare la comunicazione al centro per l’impiego?

Qualora l’azienda non abbia alcuna evidenza del presunto mobbing evidenziato dalla lavoratrice nelle proprie dimissioni e la stessa non ha fatto mai presente ciò all’azienda né durante, né al termine del rapporto di lavoro, ritengo che l’azienda debba procedere, dopo le dovute indagini interne, ad una risoluzione del rapporto di lavoro tramite dimissioni ordinarie.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 625 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Nei contratti a tempo determinato è obbligatorio inserire l’informazione sul diritto di precedenza?

Il diritto di precedenza deve essere espressamente richiamato nell’atto scritto ove viene identificato il termine del rapporto di lavoro. Ciò è previsto obbligatoriamente dall’articolo 24, comma 4, del decreto legislativo

Si può esentare dal lavoro notturno un genitore divorziato affidatario del figlio under 12?

In merito alla possibilità di esentare il lavoro notturno, il dipendente separato/divorziato deve risultare come unico affidatario del figlio under 12 o l’affidamento può essere anche condiviso con l’altro genitore?

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento