Istat : trend positivo produzione industriale a Giugno

Istat : trend positivo produzione industriale a Giugno
image_pdfimage_print

L’Istat rende noto, con un comunicato, che nel mese di Giugno l’indice destagionalizzato della produzione industriale registra un incremento dell’1,1% rispetto a maggio. Corretto per gli effetti del calendario, i giorni lavorativi sono stati 21 come lo stesso mese dell’anno precedente, l’indice è aumentato in termini tendenziali del 5,3%.

Nella media del secondo trimestre 2017 la produzione è aumentata dell’1,1% nei confronti dei tre mesi precedenti. Nella media dei primi sei mesi dell’anno la produzione è aumentata del 2,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’indice destagionalizzato mensile registra variazioni congiunturali positive nei raggruppamenti dell’energia (+5,7%), dei beni intermedi e dei beni di consumo (entrambi +1,3%); segna invece una variazione negativa il comparto dei beni strumentali (-0,3%).

In termini tendenziali gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a giugno 2017 una crescita significativa per l’energia (+9,8%); aumentano in misura rilevante anche i beni di consumo (+5,6%), i beni strumentali (+5,1%) e i beni intermedi (+4,0%).

In relazione ai diversi settori di attività economica, a Giugno i comparti con la più alta crescita tendenziale sono stati quelli della produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+18,5%), della fabbricazione di mezzi di trasporto (+13,6%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (+12,1%) e della fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria (+10,8%). L’unico comparto che registra un trend in calo è quello dell’industria del legno, della carta e stampa (-1,1%).

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

ISTAT: DATI DISOCCUPAZIONE MAGGIO

Il tasso di disoccupazione a maggio cala all’11,5% (era all’11,6% ad aprile secondo il dato rivisto). Lo comunica l’Istat, sulla base dei dati provvisori. Sempre a maggio, il tasso di occupazione

CONFSAL SALFI: SU LEGGE BRUNETTA

“Al fine di eliminare i tassi di inefficienza e di improduttività, che ancora contraddistinguono talune amministrazioni pubbliche, occorre superare il fallito tentativo riformista della cosiddetta legge Brunetta, per riscrivere, in

BOZZA, PERMANENTE BONUS RIENTRO CERVELLI

L’agevolazione fiscale per il “rientro dei cervelli” in Italia potrebbe diventare permanente. E’ quanto previsto in una bozza del pacchetto Finanza per la crescita 2, visionata dall’ANSA. La misura elimina

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento