Un dipendente ogni 2 settimane di domenica lavora max 30 min. È possibile pagargli un fisso alla volta e considerarlo come prestatore d’opera occasionale?

Un dipendente ogni 2 settimane di domenica lavora max 30 min. È possibile pagargli un fisso alla volta e considerarlo come prestatore d’opera occasionale?
image_pdfimage_print

 

Abbiamo un dipendente che ogni 2 settimane di domenica viene a lubrificare le macchine, sta tra i 15 e i 30 minuti, timbra. Non percepisce alcuna indennità. È possibile pagargli un fisso alla volta, esempio 30 euro netti e considerarlo come prestatore d’opera occasionale?

Ritengo che non sia possibile prevedere in capo allo stesso soggetto un rapporto subordinato ed un ulteriore rapporto come autonomo, per quanto occasionale.

È difficile spiegare ad un ispettore che per il medesimo lavoratore eroghiamo 2 compensi (retribuzione e occasionale).

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 471 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Con l’abrogazione del decreto legislativo 368/2001 sui contratti a termine e l’introduzione del decreto legislativo 81/2015, è sparito l’articolo 2 sui contratti a termine nel settore del trasporto aereo ed i servizi aeroportuali ?

L’articolo 2 del decreto legislativo  368/2001 rimarrà in vigore sino al 31 dicembre 2016. Ciò è previsto dall’art. 55, comma 2, del nuovo decreto legislativo n. 81/2015.

È concesso l’uso delle nostre attrezzature/macchine da parte degli appaltatori?

È concesso l’uso delle nostre attrezzature/macchine da parte degli appaltatori? Esempio, se parliamo di un nostro macchinario speciale senza il quale il lavoro non potrebbe essere svolto, lo possiamo dare

Vorrei sapere se i 36 mesi di computo valgono anche per i contratti a tempo determinato dei dirigenti ?

L’articolo 10 , comma 4, del decreto legislativo 368/2001, che regola i rapporti di lavoro a tempo determinato, stabilisce che i rapporti di lavoro con i dirigenti sono

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento