Forte aumento delle assunzioni ma 8 su 10 sono precari

Forte aumento delle assunzioni ma 8 su 10 sono precari

Dall’inizio dell’anno è stato registrato, nel settore privato, un saldo, tra assunzioni e cessazioni, pari a +729.000, valore ben superiore a quello del corrispondente periodo sia del 2016 (+554.000) che del 2015 (+645.000). Questa è la situazione immortalata dall’Osservatorio sul precariato dell’Inps. Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi dodici mesi), a maggio 2017, risulta positivo e pari a +497.000.

Questo esito mette in relazione la crescita tendenziale dei contratti a tempo indeterminato (+21.000), dei contratti di apprendistato (+48.000) e, soprattutto, dei contratti a tempo determinato (+428.000, inclusi i contratti stagionali e i contratti di somministrazione). Questo trend è in linea con le dinamiche considerate nei mesi precedenti e attestano il proseguimento della fase di ripresa occupazionale.

Le conversioni contrattuali da tempo determinato a tempo indeterminato (ivi incluse le prosecuzioni a tempo indeterminato degli apprendisti) sono risultate 150.000, con un lieve calo rispetto allo stesso periodo del 2016 (-1,8%). Le cessazioni nel complesso sono state 2.007.000, in aumento rispetto all’anno precedente (+11,2%): a svilupparsi sono soprattutto le cessazioni di rapporti a termine (+18,4%) mentre quelle di rapporti a tempo indeterminato sono leggermente in diminuzione (-1,3%). Con riferimento ai rapporti di lavoro a tempo indeterminato, il numero complessivo dei licenziamenti risulta pari a 235.000, in riduzione rispetto al dato di gennaio-maggio 2016 (-2,6%); in lieve aumento invece le dimissioni (+1,3%).

La percentuale di licenziamenti (calcolata sull’occupazione a tempo indeterminato, compresi gli apprendisti) è risultata per i primi cinque mesi del 2017 pari a 2,2%, esattamente in linea con quella dei corrispondenti periodi del 2016 e del 2015. Quanto alla composizione dei nuovi rapporti di lavoro in base alla retribuzione mensile, si annota, per le assunzioni a tempo indeterminato intervenute a gennaio-maggio 2017, una riduzione della quota di retribuzioni inferiori a 1.750 euro (55,0% contro 57,9% di gennaio-maggio 2016).

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

VICARI: AL VIA I BANDI UE PER PROFESSIONISTI

“Manca solo la parte finale, e cioè la firma dell’accordo con le Regioni, affinchè all’interno dei propri bandi per i fondi strutturali europei sulla formazione possano essere inseriti i professionisti,

BURGER KING ASSUME

Burger King Italia gruppo che fa parte di uno dei principali colossi mondiali della ristorazione, con oltre 19mila punti vendita attivi in tutto il pianeta in questo momento sta cercando

ASSOFIN: 10 BORSE DI STUDIO PER NEOLAUREATI

L’Associazione Italiana del Credito al Consumo ed Immobiliare, ASSOFIN, in collaborazione con le ASSOCIATE  mette a disposizione 10 borse di studio rivolte a neolaureati, per l’attivazione di tirocini teorico-pratici che consentano

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento