Inps: cassa integrazione in calo del 50% a Giugno

Inps: cassa integrazione in calo del 50% a Giugno
image_pdfimage_print

Secondo gli ultimi dati divulgati a Giugno dall’istituto di previdenza sociale, le ore di cassa integrazione autorizzate sono in netto calo. Il report dell’Inps infatti mostra un totale di 27,5 milioni di ore una diminuzione del 50,7% rispetto allo stesso mese del 2016 (55,8 milioni). Nel computo delle ore di cig ordinaria quelle accordate sono state 10,2 milioni con un calo del 34,5% rispetto allo stesso mese del 2016 (in quel caso furono 15,6 milioni). In particolare, la variazione tendenziale è stata pari a -39,5% nel settore industria e -19,1% nell’edilizia. La variazione rispetto a maggio invece registra un calo pari al 5,5%.

Riguardo, invece, alla cassa straordinaria le ore di cigs approvate sono state 14,0 milioni, di cui 7,7 milioni per solidarietà, con una riduzione del 61,3% rispetto allo stesso mese del 2016 (allora furono 36,3 milioni). Gli interventi in deroga sono stati pari a 3,3 milioni di ore autorizzate a giugno con un diminuzione del 17,4% se comparati al giugno 2016, mese nel quale erano state autorizzate 4,0 milioni di ore.

Infine a maggio 2017 sono state presentate 12 domande di ASpI, 5 domande di miniASpI e 95.720 domande di NASpI. Nello stesso mese sono state inoltrate 414 domande di disoccupazione e 481 domande di mobilità, per un totale di 96.632 domande,il +0,6% rispetto al mese di maggio 2016 (96.055 domande).

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

UE, DOMANDA INTERNA SPINTA DAL LAVORO

La ripresa si consolida, secondo l’Eurozone economic outlook degli istituti di statistica italiano Istat, tedesco Ifo e francese Insee. Il Pil europeo, in base alle loro previsioni, accelererà al +1,6%

ACQUEDOTTO PUGLIESE: BANDO DI CONCORSO CON 75 NUOVE ASSUNZIONI

L’Acquedotto Pugliese ricerca personale per 75 diversi profili professionali da impiegare in attività relative agli acquedotti. I requisiti variano, ovviamente, in base al tipo di mansione, posizioni sono aperte sia

Lavoro giovani: contributi al 15% per i neoassunti

Nel dossier allo studio del Team economico di Palazzo Chigi, la possibilità di passare al 15% i contributi per i giovani neoassunti, circa 300 mila al primo impiego a tempo

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento