fbpx

Pmi: nuovo contratto per la figura del Professional

Pmi: nuovo contratto per la figura del Professional

Il convegno, dal titolo ‘Il primo contratto di lavoro che regola i Professional nelle pmi’, è partito da Brescia, polo d’eccellenza della manifattura nostrana, e fa parte di otto incontri organizzati da Federmanager, maggiore associazione di management italiana, e Confapi, rappresentante delle piccole e medie imprese, in collaborazione con l’Ordine provinciale dei consulenti del lavoro di Brescia e ha avuto come tema il professional e la sua fondamentale importanza nel mondo delle pmi.

“Aziende –ha detto il direttore generale Federmanager, Mario Cardoni– spesso caratterizzate da passaggi generazionali e da esigenze di crescita, momenti in cui la presenza di figure manageriali è cruciale”.

“Un professionista –ha chiarito– che possa operare nel contesto delle aziende medio piccole come figura esterna all’azienda, caratterizzata da autonomia nella gestione e nell’adempimento della prestazione, ma con un riconoscimento contrattuale, è sicuramente una necessità per affrontare le sfide della competitività a cui tutte le aziende, ma in particolar modo le pmi, vanno incontro”.

Federmanager e Confapi hanno voluto promuovere questo incontro perché comprendono che la figura del consulente del lavoro è il perfetto tramite e motore di promozione di questi strumenti per il rapporto che ha con l’imprenditore, e in particolare con i titolari delle pmi, avendo anche la capacità di spiegare le peculiarità di questo contratto di lavoro che deve essere semplice, di facile applicazione, chiaro a livello normativo, fiscale e di copertura dei rischi.

“La bilateralità che caratterizza le relazioni industriali tra Confapi e Federmanager –ha espresso il segretario dell’Osservatorio Pmi, Armando Occhipinti– fa sì che questa nuova figura professionale possa godere anche di uno strutturato sistema di welfare aziendale”.

Sull' autore

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento